Mercoledì 30 Marzo 2011

"Il Pagliaccio" di Matteo Valsecchi
non è amico dei babynavigatori

Tirano - Si parla di “Genitori e internet” questa sera alle 20.30 nella sala Creval di piazza Marinoni 23 a Tirano. È il secondo dei cinque appuntamenti itineranti per la provincia per trattare i problemi legati al mondo del web, alle famiglie e all'educazione.
“Conoscere il web, le potenzialità ed i rischi per prevenirne i problemi e dialogare meglio con i propri figli” è il sottotitolo della serata. Nel corso dell'incontro sarà proiettato il cortometraggio “Il pagliaccio”, realizzato appositamente dal giovane regista sondriese Matteo Valsecchi. La storia di un ragazzino solo e senza amici che, via internet, viene tratto in inganno da un pedofilo che si spaccia per un clown. Un film di 17 minuti che affronta un tema delicato e non semplice da toccare senza cadere nel banale.
Valsecchi, che studia cinema al Cisa di Lugano e ha al suo attivo una decina di corti, conferma di avere un bel tocco e una bella capacità di raccontare i giovani e i giovanissimi. 
Il racconto permette di capire e riflettere sul perché e come i piccoli navigatori della rete possono essere ingannati da pedofili mascherati da loro amici e come un po' di attenzione degli adulti possa salvarli da situazioni e incontri spiacevoli. “Il pagliaccio” sarà distribuito anche in dvd in tutte le scuole e nei comuni accompagnato da altro materiale illustrativo del progetto, co-finanziato dalla Regione Lombardia e ideato e gestito dall'Associazione Prometeo-Onlus con la collaborazione del Consorzio di cooperative sociali Sol.Co. Sondrio per conto del Comune di Sondrio. Le prossime serate saranno il 7 aprile nella sala Conferenze – Valmalenco Servizi a Chiesa Valmalenco e il 21 nella sala conferenze della Banca Popolare di Sondrio a Bormio. Per informazioni www.prometeonlus.com o www.policampus.it.

s.baldini

© riproduzione riservata