Martedì 01 Marzo 2011

Si è spento Gigi Togno:
anima del gruppo Baita

VILLA DI TIRANO Si è spento nel pomeriggio di ieri Gianluigi Togno, figura molto conosciuta e apprezzata nel Tiranese, ma anche nell'intera provincia per il suo ruolo di coordinatore della protezione civile La Baita, gruppo che riunisce volontari di tutta la Valtellina.
Per chi ha avuto la fortuna di conoscerlo, il ricordo è quello di una persona tenace, determinata in tutto quello che faceva, con un senso di organizzazione impeccabile e la capacità di tenere unito il suo team. Dal 2007 Gigi, come tutti lo chiamavano, lottava contro un brutto male che aveva sferrato duri colpi sul suo corpo, ma non sulla psiche tanto che in molti ricordano gli applausi e l'affetto che i suoi amici gli tributavano in occasioni le più disparate, come quella delle indimenticabili cene sociali quando dimostrava la stoffa del leader nonostante la fatica fisica. Purtroppo ultimamente il male ha avuto il sopravvento e negli ultimi giorni non l'uomo riusciva più ad alzarsi dal letto. Fino a ieri, quando Gigi, che ad agosto avrebbe compiuto 63 anni, ha esalato l'ultimo respiro. Lascia la moglie Enrica Cattalini, altrettanto stimata insegnante del circolo didattico di Tirano, e la figlia Alessandra.
Oltre a tutti i suoi soci della protezione civile da lui fondata con grande carisma. Togno inizialmente nel 1976 aveva creato il circolo cb che raccoglieva gli appassionati dei collegamenti con il cb, poi nel 1994 quella che era divenuta la Protezione civile La Baita è stata iscritta alla Regione Lombardia e l'anno seguente – una delle prime associazioni a compiere il passo in provincia – al dipartimento nazionale della Protezione civile.
Dunque tanta la strada fatta. Che ora non si ferma. Anche le ultime ore di Gigi sono state serene perché sapeva che la “sua” La Baita sarebbe continuata con il “pupillo” di Togno, Andrea Ghislini, cui l'ormai ex coordinatore ha passato il testimone e che da gennaio è il suo successore. «Vedendo in me la passione per questo “mestiere” - dice Ghislini -, mi ha insegnato tante cose e mi ha stimolato a percorrere la sua strada per far crescere il gruppo. Cosa che gli ho promesso di fare anche in questi ultimi giorni, quando tutti sapevamo che mancava poco alla sua scomparsa affrontata con dignità e coraggio, doti che ha sempre avuto nella sua vita. Ho un grande dolore nel cuore, ma sono contento del compito che mi ha affidato e che cercherò di portare avanti con impegno, memore della sua fiducia».
Oggi La Baita diramerà un comunicato per informare della scomparsa di Togno che lascerà un vuoto anche fra le forze politiche, militari, religiose con cui il coordinatore è stato sempre in contatto.

l.begalli

© riproduzione riservata