Venerdì 11 Febbraio 2011

Sondrio, entrano nel negozio
e le rubano i soldi dalla borsa

SONDRIO Sembravano due clienti come tanti. «Anzi no, erano particolarmente distinti - sia lui che lei - sulla cinquantina entrambi, ben vestiti, nessuna inflessione, nessun accento. Lei ha detto solo «Diamo un'occhiata in giro» e per me è stato naturale lasciarli guardare... del resto avevamo altri clienti da servire e quindi mi sono allontanata dall'ingresso del negozio.
Il racconto della signora Simona è davvero dettagliato ed è lo stesso che sabato scorso ha fatto agli agenti della questura a cui ha sporto denuncia per il furto con destrezza di cui è rimasta vittima al "Piccolo zoo sondriese", il negozio per la cura degli animali che si affaccia su lungo Mallero Cadorna (prima era in viale Milano, ndr).
Il "colpo" è avvenuto venerdì pomeriggio verso le 17 e 30, quando sono entrati i due: «Dei professionisti sicuramente - racconta ancora Simona, 41 anni che il negozio lo gestisce con il marito Mirco, 44 -. L'uomo ha fatto da palo tenendo d'occhio l'interno del negozio dove nel frattempo mio marito, io e un collaboratore stavamo servendo. La donna ha lasciato il bancone e si è diretta sul retro della cassa, nella zona che normalmente riserviamo a noi e dove avevo lasciato la mia borsa con all'interno una busta con del contante: l'ha aperta, ha preso i soldi, l'ha richiusa e poi se n'è andata con l'uomo».
Non hanno preso il portafoglio, né hanno toccato altro. Dei soldi - «Più di 500 euro», dice l'esercente che preferisce non entrare nei dettagli della cifra rubata - nessuna traccia, anche perché la signora Simona si è resa conto del furto solo il sabato mattina. «A quel punto io e mio marito abbiamo rivisto le immagini della video sorveglianza interna e così ci siamo resi conto di che cosa era successo durante quei tre minuti in cui siamo stati lontani dall'ingresso dove è posizionata la cassa e dove avevo lasciato la mia borsa».
Denuncia e cd con le immagini registrate sono ora in mano agli inquirenti che dovranno cercare di risalire alla coppia di ladri. «Sono certa che i miei soldi non li riavrò più indietro, ma spero con questo mio racconto di poter evitare ad altri colleghi commercianti il rischio di incorrere in questi ladri e magari di farsi sottrarre del denaro come è successo a me».
A giudicare da quanto immortalato dalle videocamere del negozio, non sembra che i due si siano accorti di essere ripresi, ma potrebbe anche darsi che non si siano nemmeno dati la pena di preoccuparsi, sicuri com'erano di farla franca e di poter lasciare il negozio indisturbati. Un atteggiamento questo che sembrerebbe confermare l'ipotesi che si tratta di una coppia non residente a Sondrio e specializzata proprio in furti come questi, all'ordine del giorno soprattutto nelle grandi città.

l.begalli

© riproduzione riservata