Venerdì 17 Dicembre 2010

Curdi fermati a Villa
diretti in Svizzera

Due persone in arresto a Villa di Chiavenna per favoreggiamento all'immigrazione clandestina. Mentre stavano tentando di superare il confine italiano per recarsi in Svizzera, quattro persone, di cui tre di etnia curda, sono state intercettate dai militari della Guardia di finanza che al valico doganale hanno bloccato l'autovettura tedesca a bordo della quale si trovavano gli stranieri.
È emerso che due dei curdi, cittadini iracheni, erano immigrati clandestini diretti verso il Centro Europa mentre gli altri due, un cittadino tedesco e un altro iracheno, li stavano scortando verso la loro destinazione finale.
Gli immigrati clandestini, dopo essere stati sottoposti a esami radiologici alla struttura ossea per accertare senza ombra di dubbio la loro maggiore età, sono stati fermati per essere sottoposti alle operazioni di foto segnalamento e alle procedure di competenza del Prefetto e della Questura di Sondrio. La loro "scorta", invece, è stata "dirottata"  verso il carcere sondriese perché tratta in arresto per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.
L' autovettura è stata sequestrata perché destinata alla confisca.
L'operazione delle Fiamme Gialle, iniziata nel tardo pomeriggio del 16 dicembre ha trovato la sua conclusione in nottata.

l.begalli

© riproduzione riservata