Sabato 27 Novembre 2010

Chiavenna, nuovo posteggio
ma adesso serve un gestore

CHIAVENNA L'apertura potrebbe essere questione di giorni, a patto di trovare un addetto che ne garantisca la gestione.
Accordo stretto tra l'amministrazione comunale di Chiavenna e l'Unione del commercio e del turismo del mandamento valchiavennasco per il parcheggio dell'ex convento dei Cappuccini. Via libera, quindi, alla proposta avanzata dai commercianti nei mesi scorsi: consentire ai veicoli di chi lavora all'interno della zona a traffico limitato della città di posteggiare comodamente nell'ampio parcheggio, quasi completamente inutilizzato, dell'ex convento.
C'è, però, solo un ostacolo sulla strada dell'apertura dello spazio di sosta. I commercianti, ai quali l'accordo impone di provvedere all'apertura e alla chiusura del cancello d'ingresso, non hanno ancora individuato un soggetto in grado di coprire il servizio.
In pratica si tratta di aprire al mattino, in tempo per l'arrivo delle vetture, e chiudere la sera dopo che gli esercizi commerciali avranno abbassato le serrande.
«Per il resto - spiega il presidente mandamentale dell'Unione Davide Levi - è tutto pronto. Non appena saremo riusciti a trovare una persona in grado di garantire questo servizio potremo già aprire il posteggio. Speriamo - aggiunge - di riuscire a completare tutto entro le prossime festività natalizie».
L'accesso, almeno in questa prima fase sperimentale, sarà gratuito e l'eventuale costo del “custode” sarà a carico dell'Unione. Basterà dotarsi del tagliando di permesso, per il quale saranno date comunicazioni più definite quando tutto sarà pronto. Il parcheggio sarà naturalmente disponibile solo quando la Comunità montana, che gestisce il complesso di proprietà del Comune, o la stessa amministrazione non ne avranno bisogno per le loro manifestazioni. In caso di convegni o altre attività, insomma, l'area potrebbe rimanere chiusa per le vetture dei lavoratori.
Le automobili dovranno accedere obbligatoriamente da piazza Castello, entrando nel complesso dal cancello di via Cappuccini. Per il sistema dei parcheggi di Chiavenna una boccata d'ossigeno non di poco conto, non solo una comodità per i commercianti e gli altri addetti del settore.
Il nuovo parcheggio, infatti, libererà decine di posti auto nelle altre aree “normali” collocate a ridosso del centro storico. Soprattutto durante la giornata di sabato, quando l'area di Pratogiano ospita il mercato settimanale, posteggiare a Chiavenna è diventato sempre più difficile e fonte di nervosismo.
Liberando le aree libere o a parcometro dalle macchine di chi in centro si reca per andare a lavorare, la situazione dovrebbe finalmente migliorare considerevolmente.

l.begalli

© riproduzione riservata