Lunedì 27 Settembre 2010

Operaio travolto a Berbenno:
denunciato giovane di Ardenno

Ci sono voluti alcuni gironi di serrate indagini ma alla fine il "caso" è stato risolto: identificato e denunciato a piede libero dai carabinieri della stazione di Berbenno il pirata della strada che lo scorso 16 settembre aveva investito un operaio dandosi poi alla fuga. L'episodio era successo verso le 18, sulla statale 38 dello Stelvio, altezza di San Pietro.
Quella sera, un muratore di origine straniera residente a Berbenno, era appena sceso dall'autovettura di alcuni colleghi che lo avevano accompagnato a casa al termine della giornata di lavoro, quando una autovettura Renault Clio che sopraggiungeva, fortunatamente a velocità moderata, lo aveva travolto, dandosi subito alla fuga. Prontamente i colleghi gli avevano prestato i primi soccorsi ed avevano chiamato il 118. Trasportato in ospedale a Sondrio, i medici gli hanno riscontrato varie contusioni giudicate guaribili dai sanitari in 15 giorni.
Le indagini immediatamente avviate dai militari della locale stazione, aiutati anche da alcuni testimoni oculari che avevano notato parte della targa dell'autovettura pirata. Da quei pochi numeri e dal modello della vettura si è risaliti alle auto in zona di quel tipo e di lì al proprietario del veicolo, un giovane incensurato e disoccupato. Accompagnato in caserma, il 21enne di Ardenno ha subito ammesso le sue responsabilità. Ha chiesto scusa e si è giustificato dicendo di essersi fatto prendere dal panico quella sera e di non aver avuto il coraggio di fermarsi per prestare soccorso.
Il giovane è stato così deferito all'autorità giudiziaria per lesioni personali colpose e omissione di soccorso.

l.begalli

© riproduzione riservata