Sabato 04 Settembre 2010

Chiavenna perde
la squadra di hockey

CHIAVENNA L'Hockey club Chiavenna resta senza serie C.
È arrivata dai vertici della società verdeblù la notizia della mancata iscrizione del team del Mera al campionato nazionale under 26. È una decisione sofferta e, secondo il presidente Lucio Guanella, inevitabile.
«Le cause di questa scelta sono sostanzialmente due – spiega il dirigente che da moltissimi anni guida la società del ghiaccio -. In primo luogo siamo di fronte a problemi di natura economica, anche a causa della fine di una collaborazione preziosa con uno sponsor, e non abbiamo le risorse necessarie per affrontare due campionati. Inoltre siamo costretti a fare i conti con l'assenza di ragazzi per la serie C under 26. Problemi di lavoro e di studio impediscono ad alcuni atleti di garantire la propria presenza. A quel punto abbiamo deciso di investire sulle giovanili».
È evidente il malumore della dirigenza. «I primi a essere dispiaciuti siamo noi – aggiunge Guanella -. Per Chiavenna le partite di hockey sono un appuntamento fisso da molti anni, non ci lascia indifferenti questo cambiamento. Si è fatto tutto il possibile per evitare di arrivare a questo finale. Abbiamo messo in campo anche un tentativo di unirci con il Bergamo, purtroppo non abbiamo trovato un accordo. A conti fatti abbiamo capito che non ne sarebbe valsa la pena».
Ma l'attività della società non si fermerà. «Parteciperemo al campionato Under 18 nazionale dove affronteremo formazioni di serie A e A2 e Under 15 e dedicarci ancora di più ai bambini».
Guanella appare fiducioso. «Fra un anno avremo dieci giovani provenienti dall'Under 18 e pronti per U26. La nostra è una scelta che si farà vedere in futuro. I chiavennaschi capiranno che è una decisione sofferta, ma soprattutto corretta e lungimirante».

r.carugo

© riproduzione riservata