Giovedì 02 Settembre 2010

Finalmente riapre
la super del Lago

SONDRIO - Via i new jarsey e i birilli, stop agli immancabili rallentamenti: domani l'Anas sbaracca tutto e la statale 36 ridiventa percorribile su entrambe le carreggiate senza il restringimento che per oltre sette mesi ha obbligato il traffico in direzione nord a occupare una corsia della sud lungo un tratto di circa due chilometri a doppio senso di circolazione. Un tratto in località Pino di Varenna che ha scatenato l'inferno nei primi week end dell'esodo estivo: un collo d'imbuto in cui il traffico sostenuto colava con esaperante lentezza, tanto da provocare un infarto alla circolazione con ripercussioni gravissime a decine di chilometri di distanza e una lunghissima scia di polemiche. Ma da domani tutto torna come prima.
Oggi l'Anas come da promessa termina i lavori in corso dal 5 luglio di rinforzo delle barriere di contentimento di eventuali scariche di sassi, come quella che a fine gennaio era piovuta sull'asfalto della superstrada a Varenna per fortuna senza fare vittime ma decreteando un lunghissimo stop alla normale viabilità: per ragioni di sicurezza quel tratto era stato interdetto al passaggio in attesa delle necessarie opere di ripristino delle reti. Qualche mese era passato anche per via dei tempi necessari al progetto e alla gara d'appalto da un milione di euro come base. Poi la consegna lavori e il via proprio nel periodo più caldo dell'anno, sessanta giorni di tempo per portare a termine il compito. Un cronoprogramma rispettato al dettaglio visto che la stessa azienda nazionale strade ha assicurato che domani è il gran giorno.

r.carugo

© riproduzione riservata