Sabato 21 Agosto 2010

Sondrio, ragazzo annega
dopo un tuffo nel Mallero

SONDRIO - Si è tuffato dalla cascata assieme a un amico. Dopo pochi istanti l'amico è riemerso, lui non ce l'ha fatta. Ha perso la vita così, oggi pomeriggio, Modu Mbengue, un ragazzo di appena 20 anni. Veniva dal Senegal e da un anno e mezzo viveva a Sondrio, in un appartamento delle case popolari al civico 3 di via Fracaiolo, a poche centinaia di metri dalla zona teatro della tragedia. Assieme ad alcuni amici aveva raggiunto le cascate delle Cassandre, un punto del torrente Mallero, poco dopo il ponte di Gombaro, letteralmente preso d'assalto dai giovani e dai giovanissimi nei pomeriggi d'estate. Erano passate da poco le 17 quando Modu si è portato sul limite della cascata con un amico per un salto nell'acqua fredda del Mallero da un'altezza di quasi sette metri. «Non so nuotare» ha detto ad alta voce, convinto comunque di riuscire a liberarsi in pochi secondi dalla corrente. La pozza nella quale finisce la cascata, oltretutto, è profonda un paio di metri e poco più avanti si "tocca" già: un bel salto, una bella spinta e si è fuori. Ma oggi non è andata così.

r.carugo

© riproduzione riservata