Venerdì 20 Agosto 2010

Gli stranieri portano
un'ondata di gioventù

Sondrio -Sempre più anziani italiani e giovani stranieri. Sondrio come qualunque altra città italiana diventa ogni anno un pochino più "internazionale" e meno, diciamo così, "fresca".
I dati demografici degli ultimi tre anni raccolti dall'amministrazione comunale dipingono un capoluogo che segue, inevitabilmente ed inesorabilmente, l'andamento registrato nello stesso periodo nelle altre realtà urbane nazionali. Il numero degli abitanti a Sondrio dal 2007 al 2009 - compreso - è andato costantemente aumentando, esattamente come quello dei nuclei familiari e degli stranieri: 22.214 gli abitanti nel 2077, passati a 22.309 nel 2008 e 22.331 con la predominanza delle popolazione femminile su quella maschile. In aumento anche i nuclei familiari: 10.061 nel 2007, 10.191 nel 2008 e 10.267 nel 2009. Una crescita costante quella della popolazione sondriese in larga parte dovuta al numero degli stranieri. La loro presenza registra un andamento di crescita regolare, quasi duecento unità in più all'anno negli ultimi tre con una notevole fetta di bambini piccolissimi e, in generale, un età media decisamente più bassa rispetto a quella degli autoctoni. Dei 1.706 stranieri presenti in città nel 2009 la gran parte - esattamente come capita per gli italiani - è nella fascia di età compresa tra i 26 e i 60 anni (974), ma a differenza di quanto capita con i non stranieri, subito dopo ci sono le persone nella fascia di età compresa tra i 20 e i 25 anni (184), dai 7 agli 11 anni (116) e da 0 a 3 anni (140). Tra l'altro i piccolissimi stranieri rappresentano un quinto dell'intera popolazione infantile cittadina considerando che il numero dei bimbetti complessivamente è 720, dato che mostra un evidente calo negli ultimi 3 anni: i piccolini erano 752 nel 2007. Insomma, anche in questo Sondrio conferma un trend ben consolidato, con la natalità tenuta in piedi dagli stranieri. Pochi gli anziani non italiani, invece; 10 nella fascia di età compresa tra i 61 e i 75 anni, altrettanti gli over 75. Dei 22.331 italiani, invece, ben 6.211 hanno un'età superiore ai 60 anni, quando quelli fino a 25 anni superano di poco i 5.000.

m.bortolotti

© riproduzione riservata