Lunedì 14 Giugno 2010

Mandello, prende Lsd
A 17 anni rischia la vita

MANDELLO Giovanissima rischia la vita per una pasticca. Si è sentita male dopo aver assunto Lsd. E la madre, preoccupata per le sue condizioni, ha dovuto chiedere aiuto ai medici dell'ospedale Manzoni di Lecco. Protagonista di questa brutta avventura è stata una ragazza di soli 17 anni che abita con la famiglia nei pressi di Mandello. Quando è tornata a casa, nella notte tra sabato e domenica, alla mamma è bastato poco per capire che qualcosa non andava per il verso giusto.
La figlia non stava bene, era in evidente difficoltà e la donna ha telefonato alla centrale del 118. A casa della ragazza sono arrivati i sanitari e poi la ragazza è stata portata fino al pronto soccorso dell'ospedale. In "codice giallo", quello che nel gergo dei medici indica i casi non particolarmente gravi.
Le condizioni della ragazza non sono mai state serie, ma la sostanza stupefacente che aveva preso aveva creato comunque diversi problemi che poco alla volta sono passati quando l'Lsd ha smesso di fare effetto. Il caso è stato segnalato alle forze dell'ordine e sono in corso accertamenti per verificare dove - e da chi  - la ragazza possa aver acquistato la droga.
Proprio di recente esperti e addetti ai lavori avevano lanciato l'allarme: i ragazzi sembrano preferire sempre di più le droghe sintetiche rispetto a quelle per così dire più "tradizionali", perchè spesso costano meno e vengono considerate - erroneamente - meno pericolose. Ma non è vero: qualsiasi "sballo" - e lo dimostra anche quello che è successo alla ragazza la scorsa notte - è sempre molto pericoloso e può provocare seri problemi di salute.

l.begalli

© riproduzione riservata