Mercoledì 02 Giugno 2010

In 22 fuori di prigione
dopo la maxiretata

Tutti fuori dal carcere, o quasi. Ma era previsto: terminata la fase degli interrogatori di garanzia, solo per pochi indagati sembravano resistere esigenze cautelari tali da giustificare la permanenza in prigione. Ieri mattina il giudice per le indagini Pietro Della Pona ha disposto la scarcerazione di 22 delle 26 persone arrestate la settimana scorsa nell'ambito della maxiretata della polizia.
Confermata invece la misura della detenzione cautelare in carcere per Franco Marquis, Roberto Scaramella, Roberto Pandolfi e Gualtiero Milani. Tutti e quattro figurano nell'elenco delle persone accusate di gestire un grosso giro di cocaina che dal Costa Rica arrivava direttamente in Valtellina, oltre che in altre province lombarde.
Se Milani è la figura di vertice della struttura, almeno nella ricostruzione fatta dalla polizia, anche gli altri tre indagati sembrerebbero avere una posizione troppo importante per poter essere scarcerati subito. Nel loro caso, insomma, il pericolo di inquinamento delle prove rimarrebbe più che attuale.
Tutti a casa invece i presunti pusher dell'eroina che, durante gli interrogatori, hanno sostanzialmente ammesso le proprie responsabilità. Ieri mattina il gip ha sentito anche gli ultimi indagati colpiti dalla misura degli arresti domiciliari. Domani si svolgeranno gli ultimi interrogatori. In tutto l'operazione della polizia ha permesso di identificare 45 presunti spacciatori, tutti colpiti dall'ordinanza di custodia del giudice Della Pona.

l.begalli

© riproduzione riservata