Venerdì 07 Maggio 2010

In-Oltre Festival
a Malpaga

Sarà l'affascinante cornice del Castello di Malpaga a Cavernago a fare da scenario dall'8 al 13 maggio ai prossimi appuntamenti di In-Oltre Festival. Filo conduttore sarà la mostra fotografica “Sensibili alla luce” che sarà allestita nelle sale della storica residenza di Bartolomeo Colleoni. Sotto i riflettori ci saranno le fotografie del Circolo Fotografico Dalmine, punto di riferimento dell'arte fotografica orobica, che da 25 anni riempie gli sguardi di migliaia di spettatori con scatti dal forte significato simbolico e dal potente impatto emotivo.

Protagonista, accanto agli scatti dei fotografi del Circolo, l'Araucaìma Teater, a cui è stata affidata la direzione artistica dell'VIII edizione del Festival dell'Associazione In-Oltre, dedicato quest'anno alla corporeità.

«Ci siamo affidati a questa compagnia, perché ci siamo riconosciuti nel loro modo di intendere l'arte teatrale – ha spiegato Sergio Mazzoleni, presidente dell'sssociazione In-Oltre -. Il loro percorso è concentrato sul corpo, la voce e il movimento tramite i quali l'attore entra in relazione con se stesso e con il mondo intero. Il Festival, del resto, così come le altre proposte che la nostra associazione realizza, si ispira a una visione dell'arte e del teatro in cui la corporeità di ciascuno - disabile o no - diventa luogo di affermazione, di espressione, di relazione. E' davvero sorprendente quanto il palcoscenico riesca a valorizzare potenzialità nascoste e soffocate dall'idea di non-abilità».

La mostra nel castello di Malpaga sarà inaugurata sabato 8 maggio alle 21 con lo spettacolo “Canto diVino bianco come le nuvole di lontano”, dove due attrici dell'Araucaìma Teater alterneranno racconti, poesie e memorie legate al vino bianco, accompagnate dalla musica jazz di un trio di musicisti composto da chitarra, basso e batteria. Al centro della scena ci sarà lo spettatore, che, accomodato al tavolo, potrà degustare prodotti tipici, sorseggiando, naturalmente, vino bianco.

L'11 maggio l'Araucaìma Teater sarà di nuovo in scena nel cortile del Castello alle 21 con la lettura musicata “Comunque un prodigio” mentre il 13 maggio, sempre alle 21, sarà la volta dei Narratori Singolari, gruppo di genitori, che replicheranno “DisArte”, lo spettacolo andato in scena il 6 maggio a Nembro. Si tratta di una sofisticata trilogia che accosta simbolicamente gli scritti originali del gruppoa tre diverse arti - la parola, la danza e la pittura - per raccontare di sé, dei propri figli e della esperienza i  di famiglie  alle prese con il difficile mondo della disabilità.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero e gratuito. Lo spettacolo dell'8 maggio richiede la prenotazione, contattando segreteria In-Oltre di via Borgo Palazzo, 130 Bergamo (telefono 035 2270320/1; email: [email protected]; sito web: www.inoltre-bg.it).

r.clemente

© riproduzione riservata