Mercoledì 07 Aprile 2010

Morbegno va in onda
tra Amadeus e Paolo Fox

Riflettori puntati sulla città del Bitto che sabato 17 e domenica 18 aprile sarà protagonista della trasmissione di Rai Due “Mezzogiorno in famiglia” condotto da Amadeus, Laura Barriales e Sergio Friscia, con la partecipazione di Paolo Fox. Si tratta di una bella occasione per Morbegno per farsi conoscere visto che la trasmissione Rai mette a fuoco tradizioni, storia e cultura dei diversi centri della Penisola, mostrando luoghi e monumenti più caratteristici.
L'iniziativa porta la firma di Eventi Valtellinesi - la società che gestisce il polo fieristico - con il patrocinio della Provincia di Sondrio, Comune di Morbegno, Comunità montana e “Multiconsorzio Valtellina Che gusto!”.
«Diverse ore di diretta Rai sono un'occasione unica di promozione non solo per Morbegno, ma per l'intera provincia - dice il direttore di Eventi Valtellinesi, Luca Spagnolatti -. Approfittando del supporto di enti e istituzioni locali, ci siamo attivati per preparare al meglio l'evento. In questi giorni abbiamo selezionato la squadra che rappresenterà Morbegno provando a superare una serie di prove pratiche e di abilità, che serviranno a conquistare i punti necessari per far vincere la propria squadra. Il tutto sarà intervallato da spezzoni girati nel cuore della città del Bitto». Come da programma, infatti, giovedì 15 aprile le telecamere della tv nazionale saranno in piazza San Giovanni per registrare gli spezzoni che verranno poi trasmessi nelle due puntate di sabato e domenica successivi.
La piazza sarà vestita a festa e riproporrà alcuni scorci rappresentativi di Valtellina e Valchiavenna: «In collaborazione con il Consorzio di tutela dei formaggio Bitto e Casera verrà ricostruito un calecc all'interno del quale si potrà filmare la lavorazione del Bitto. Grazie alla presenza dell'Accademia verranno inoltre scarellati dei pizzoccheri e avremo una tavolata con tutte le eccellenze della nostra filiera alimentare preparata appositamente dal Multiconsorzio», ancora Spagnolatti.
Non solo, è inoltre prevista la presenza in piazza di biciclette in legno realizzate da un artigiano chiavennasco, l'esibizione di un gruppo folk, vari giochi di piazza, la lavorazione del pezzotto e l'esposizione di alcuni pezzotti araldici di proprietà del Comune di Morbegno.
«Più saremo, meglio è - conclude Spagnolatti -. Invito quindi tutta la popolazione a essere presente in piazza, sia per aiutarci a regalare un'immagine da cartolina della città, sia per tifare la squadra che si cimenterà nella Sfida dei Comuni».

l.begalli

© riproduzione riservata