Sabato 13 Febbraio 2010

Arrestato sondriese a Cervia
per atti osceni davanti a scuola

Infamante accusa per un sondriese finito in manette venerdì a Cervia: Paolo De Bernardi, 47 anni muratore, è sospettato di essere il maniaco esibizionista che dall'autunno scorso semina il panico all'uscita dalle scuole medie. I carabinieri della stazione di Cervia sono arrivati alla sua cattura dopo lunghe indagini e appostamenti. E' infatti dal 4 febbraio scorso che gli uomini dell'Arma id Milano Marittima si alternavano - in borghese - a presidiare l'uscita delle scuole. Alle 13.30 di venerdì i militari hanno notato un'auto, una Yaris di colore rosso, che accostava davanti all'istituto, in piazza XXV aprile. Una volta abbassato il finestrino, il conducente ha richiamato l'attenzione di una ragazzina 14enne che stava uscendo. Avvicinatasi all'auto, il grido: l'uomo si stava masturbando. Immediato l'intervento dei carabinieri che sono corsi verso la vettura. Rapida anche la reazione del maniaco che, ingranata la marcia, si è dato alla fuga.
L'inseguimento è iniziato prima in auto, per terminare a piedi, con l'arresto del 37enne, sceso dalla vettura dopo essersi scontrato con il mezzo dei carabinieri. Il sondriese - domiciliato a Cervia in via Mercurio dove viveva a bordo di un camper - è finito in manette per atti osceni in luogo pubblico, con l'aggravante del luogo, una scuola media, e resistenza a pubblico ufficiale.
Dagli accertamenti è emerso che l'uomo, di professione muratore, aveva dei precedenti per atti osceni, registrati nel 2006 dalla questura di Ravenna.

a.marsetti

© riproduzione riservata