Giovedì 11 Febbraio 2010

Diritti dei carcerati,
arriva il garante

Tutelare i diritti delle persone limitate nella libertà attraverso una figura ad hoc che faccia da tramite tra il mondo di fuori e quello dentro. E' al vaglio dell'amministrazione comunale di Sondrio l'ipotesi di istituire anche in città il garante per la tutela dei carcerati cui possano rivolgersi le persone limitate nelle libertà e i loro familiari. Un'idea di cui si era già parlato in Comune, ma che ieri si è ancor più consolidata dopo la visita dei consiglieri alla casa circondariale di via Caimi. "Un'esperienza forte" come ha commentato l'assessore Carlo Ruina.

m.bortolotti

© riproduzione riservata