Domenica 31 Gennaio 2010

Muore imprenditore:
"avvisi" a otto medici

Ci vorranno due mesi per conoscere l’esito dell’autopsia disposta sul suo corpo e per fare chiarezza su quanto accaduto. Intanto ieri si è celebrato il funerale di Arturo Gianoncelli, l’imprenditore di 73 anni di Poggiridenti per la cui morte in un ospedale di Milano, avvenuta il 29 dicembre scorso, è stato presentato un esposto-denuncia da parte dei familiari nei confronti dei medici che lo hanno avuto precedentemente in cura al nosocomio di Sondrio. Cure che, secondo i parenti del titolare del noto salumificio assistiti dal legale milanese Giammarco Brenelli, non sarebbero state condotte nel migliore dei modi, facendo emergere delle diagnosi divergenti che avrebbero portato a un aggravamento del quadro clinico al punto da determinare il decesso dell’uomo. Una denuncia - definita dai familiari un dovere civico a tutela della salute di tutti i cittadini - che ha portato la Procura di Milano a inviare otto avvisi di garanzia ad altrettanti camici bianchi con l’accusa di omicidio colposo. I medici avranno così la possibilità di potersi difendere al meglio per far emergere la loro ricostruzione dei fatti su questa vicenda carica di domande e di dolore.

l.begalli

© riproduzione riservata