Mercoledì 20 Gennaio 2010

Multinazionale rileva
azienda di Nuova Olonio

C’è grande attesa per lo sbarco di Sapa in Valtellina, la multinazionale dell’alluminio che ha deciso per l’acquisizione dell’Autocarsistemi di Nuova Olonio dove la situazione, per i 18 dipendenti dell’azienda, da mesi è molto difficile.
Dall’inizio del prossimo mese Sapa subentrerà ad Autocarsistemi, la ditta valtellinese in liquidazione già passata nelle mani del curatore fallimentare.
Questo prevede l’accordo intercorso tra i rappresentanti della società del gruppo svedese e i delegati sindacali di Fiom e Fim.
L’incontro si è svolto ieri l’altro e il segretario dei meccanici della Cisl, Mirko Dolzadelli, si dice cautamente ottimista rispetto alle prospettive future, anche se purtroppo solo 15 dei 18 lavoratori della società dubinese saranno integrati nella nuova azienda.
«I tre dipendenti resteranno in carico alla società liquidataria - tiene a precisare Dolzadelli - e per loro è previsto un periodo di cassa integrazione straordinaria». La nuova società sarà costituita da due siti distinti: la parte commerciale e amministrativa sarà gestita nella sede di Gessate, mentre la produzione continuerà ad essere portata avanti nello stabilimento di Nuova Olonio. La ditta che produce alcuni componenti dei cassoni di furgoni e camion era nata pochi anni fa - precisamente nel 2007 -, in un periodo buono per questo settore. Poi la crisi che ha colpito duro soprattutto in Germania, ma anche in Italia, e il calo repentino degli ordinativi che hanno determinato un’inevitabile problema di liquidità. «La Sapa è una società leader mondiale nel settore dell’alluminio con 12 mila addetti - sottolinea Dolzadelli - ha grosse potenzialità che potrebbero ripercuotersi anche a livello locale. Per il momento l’azienda dubinese non cambierà tipo di produzione, ma l’eventuale implementazione dello stabilimento sarà condizionato necessariamente dall’andamento del mercato».

l.begalli

© riproduzione riservata