Giovedì 14 Gennaio 2010

Sul treno porte chiuse,
i pendolari non scendono

Ennesima disavventura per gli abituali viaggiatori della tratta Tirano-Milano sui treni delle Fs. Ieri nel tardo pomeriggio, il convoglio che arrivava da Milano non ha aperto le porte una volta arrivato alla stazione di Morbegno. I pendolari in procinto di scendere si sono affrettati a raggiungere a una a una tutte le carrozze disponibili per tentare di vedersi aprire almeno uno dei varchi. Ma invano, perché il treno dopo i canonici minuti di fermata in stazione, ha ripreso la sua corsa verso Sondrio. A quel punto, sconfortati, i viaggiatori hanno raggiunto la postazione del macchinista e del capotreno per presentare le loro rimostranze. E visto il clima surriscaldato si è rischiata la rissa, come hanno raccontato dopo alcune delle "vittime" delle Fs. Nessuna spiegazione plausibile è stata fornita in merito al guasto. Sta di fatto, che sconsolati i passeggeri sono riusciti alla fine a guadagnare l'uscita venti minuti dopo a Sondrio. Questo ha significato l'ulteriore attesa del treno che avrebbe fatto ritorno a Morbegno, oltre mezz'ora dopo.  

a.polloni

© riproduzione riservata