Giovedì 07 Gennaio 2010

Il nuovo prefetto:
«Un ritorno a casa»

Un ritorno a casa per il nuovo prefetto, Erminia Rosa Cesari che oggi ha incontrato i giornalisti. Lombarda doc (è nata a Voghera nel ’52, si è laureata in Giurisprudenza alla Statale di Milano, risiede ufficialmente a Retorbido, sempre in provincia di Pavia) conosce già sia la Valtellina che la Valchiavenna.
«Ci venivo in vacanza da piccola, a Campodolcino quando avevo 6 anni e a Bormio dall’età di 12 anni - ha raccontato -. Tornare qui mi ha riportato alla mente le passeggiate che facevo in montagna con mio padre». Dopo aver mosso proprio qui i suoi primi passi nei boschi, Cesari comincia a Sondrio anche il proprio cammino nella carriera prefettizia. Entrata alle dipendenze del ministero dell’Interno nell’82 vincendo il concorso da vice consigliere di Prefettura, era stata subito assegnata alla Prefettura di Pavia dove è rimasta fino al ’91. Da allora fino al febbraio del ’96 è stata capo di gabinetto della Prefettura di Imperia, poi è passata a Biella, dove è rimasta con lo stesso incarico fino al maggio ’97 e a Lodi fino al dicembre ’99. Nelle stesse sedi ha svolto anche incarichi commissariali in diversi enti.
Dal 2000 al 2007 è stata viceprefetto vicario a Lodi e dal 1° ottobre 2007 a Lodi. La nomina a prefetto di Sondrio è stata ufficializzata il 17 dicembre 2009.

l.begalli

© riproduzione riservata