Mercoledì 06 Gennaio 2010

Paralisi sulle strade
e oggi sarà peggio

Altra giornata di passione sulle strade. O meglio: altre giornate. Ai rallentamenti registrati ieri dovrebbero seguire quelli di oggi pomeriggio, quando una bella fetta dei vacanzieri che hanno scelto la provincia di Sondrio per le feste sulla neve dovranno fare rientro verso le proprie abitazioni per la riapertura delle scuole di domani mattina.
Proprio quella di oggi è una delle giornate per le quali la Prefettura ha previsto gli intasamenti maggiori. Altra data difficile quella di domenica, quando anche chi ha scelto la settimana dell’Epifania finirà le ferie invernali. In questo caso si prevedono i soliti incolonnamenti in direzione Lecco, mentre la corsia all’ingresso della provincia di Sondrio dovrebbe mantenersi sostanzialmente libera. Diverso invece il caso di ieri, quando le forze dell’ordine, e la polizia stradale su tutti, si sono trovate a fare i conti con le strade statali intasate in entrambi i sensi di marcia. In queste condizioni un semplice imprevisto può portare alla paralisi. Come è successo per esempio alle 11 per il guasto al motore di un pullman fermo alla Sassella, all’ingresso di Sondrio.
Per spostare il grosso mezzo dalla sede stradale sono dovuti intervenire i vigili del fuoco con l’autogrù. Il pullman è stato così agganciato e trascinato in una piazzola poco distante a lato della sede stradale. Soltanto a quel punto il traffico ha potuto tornare a scorrere normalmente. Per regolare il flusso dei veicoli, durante le operazioni di rimozione del pullman sono intervenuti gli agenti della polizia municipale di Sondrio.

l.begalli

© riproduzione riservata