Lunedì 04 Gennaio 2010

Da Livigno a Madesimo
turismo da tutto esaurito

Da Livigno a Medesimo tutto esaurito per il turismo sugli sci. Gli operatori del settore cantano vittoria per il momento magico delle presenze vacanziere nelle principali località della provincia. Un pienone che porta benefici anche alla nostra economia in un momento di forte depressione occupazionale e dei consumi.
«E’ andata molto bene - ha commentato Dario Piller, presidente dell’Associazione turismo e commercio Livigno - e quest’anno le vacanze natalizie, invece che essere concentrate in due settimane, sono state spalmate su ben tre settimane». Colpa - o per meglio dire merito - del calendario che facendo cadere la giornata di sabato al 2 gennaio ha distribuito maggiormente la clientela e ha posto le basi per un’intera settimana di alta stagione fino al 9 gennaio. Un inizio anno positivo, quindi, trend confermato da tutte le associazioni di operatori del comprensorio. Da Bormio a Valdidentro, a Santa Caterina Valfurva e per poi catapultarsi sulle piste del San Colombano di Oga, in Valdisotto, è stato un tutto esaurito con buone prospettive per l’intero mese di gennaio.
A Santa Caterina Valfurva vincente anche la promozione caldeggiata dal Consorzio Tourisport capitanato da Beppe Bonseri con un sito internet tutto nuovo, aggiornatissimo, tante proposte allettanti ed offerte per nuclei familiari. E proprio qui, dal 17 al 31 gennaio, al via  la settimana promozionale che comprende sette giorni in hotel in mezza pensione più sei giorni di skipass a Santa Caterina. «Siamo molto contenti - ha sottolineato Barbara Zulian, presidente di Bormio Turismo -. C’è parecchia gente. Tutto esaurito ed ottime le prospettive per i prossimi giorni».
«C’è stato il tutto esaurito, e i turisti rimarranno da noi fino alla Befana, in diversi casi addirittura fino al weekend successivo - rileva anche il sindaco di Madesimo Franco Masanti -. Abbiamo registrato un numero di presenze significativo in ogni tipo di struttura ricettiva e, naturalmente, nelle seconde case». «Tra gli aspetti da sottolineare c’è stato l’ottimo gradimento raccolto dall’apertura serale degli impianti - spiega Francesca Cervieri dall’azienda che gestisce le piste del comprensorio -. E’ stata una novità apprezzata dai turisti. La riproporremo sabato 9 gennaio». Si è registrato il pienone anche a Campodolcino, soprattutto nelle seconde case e nelle abitazioni in affitto. Nel periodo compreso fra Santo Stefano e ieri si sono registrate presenze importanti nelle case e nelle strutture ricettive, affiancate da un numero decisamente rilevante di sciatori che hanno scelto di utilizzare la funicolare sotterranea.
«Il paese si è animato sotto tutti i punti di vista - assicura il sindaco Daniela Fanetti -. Quest’anno l’amministrazione comunale di Campodolcino si è fatta trovare pronta anche sul fronte dello sci da fondo. L’anello che va dalla zona dell’Acqua Merla alle frazioni situate più a sud ha accolto numerosi appassionati di questa disciplina. Per le prossime stagioni si punta sul coinvolgimento degli ospiti nelle scelte legate alla programmazione. Vogliamo programmare gli eventi del futuro ascoltando le proposte dei turisti e dei concittadini - aggiunge il sindaco che da sei mesi guida l’amministrazione -. Abbiamo osservato la presenza di molti campodolcinesi in occasione degli ultimi eventi. E’ un aspetto importante. Per questa ragione abbiamo distribuito un questionario incentrato sugli argomenti connessi al turismo».

l.begalli

© riproduzione riservata