Sabato 02 Gennaio 2010

Livigno, il tunnel del Gallo
da ieri è sempre aperto

Anno nuovo vita nuova - come recita il detto - ma anche importanti novità per la viabilità e per il turismo di Livigno. Il 2010 è infatti iniziato con una gradita sorpresa per gli operatori e l’affezionata clientela del Piccolo Tibet.
Da ieri, infatti, il tunnel del Gallo è aperto continuativamente 24 ore su 24. Una bella notizia - frutto di intese e di sinergie determinate e decisive - che dal primo dell’anno vede una via privilegiata per raggiungere Livigno aperta tutti i giorni e per l’intero arco della giornata, un’importante novità per i visitatori di Livigno ma anche per i residenti.
Giova ricordare che nel tunnel, denominato anche “Munt La Schera”, si circola a senso unico alternato ed i mezzi devono avere un’altezza massima di 3,60 metri. Oltre all’apertura continuativa nella giornata di sabato, per facilitare la partenza, dalle 5 alle 8 il transito è consentito solo da Livigno verso Svizzera mentre dalle 9 alle 16 il transito è consentito solo dalla Svizzera verso Livigno con divieto di transito veicolare via Dala Val dalla rotonda Chiesa val Viera alla Dogana di Ponte del Gallo.
Per ulteriori informazioni è possibile contattare la Polizia Locale Livigno (0342.991199) guidata dal comandante Cristoforo Franzini, il distaccamento della Guardia di Finanza Ponte del Gallo (0342.997271) oppure la dogana La Drossa, in Svizzera (+41 (0)81.85.61.888).
Oltre a quest’importante e “rivoluzionario” provvedimento, la polizia locale sottolinea che rimane confermato - onde evitare disguidi alla viabilità - l’obbligo di catene o pneumatici da neve per chi viaggia sulla statale 301; per i trasgressori è prevista una multa di 78 euro.
Sempre in tema di sicurezza, il sindaco Lionello Silvestri a fine anno ha diramato una ordinanza per regolamentare l’attività sciistica ed escursionistica su tutto il territorio di Livigno. Tutti gli sciatori, qualunque sia la disciplina praticata (sci, carving, snowboard, telemark,….), devono attenersi al “Decalogo comportamentale dello sciatore”; inoltre, fino a nuovo ordine, all’interno delle  aree sciabili del comune di Livigno servite da impianti di risalita è vietato lo sci fuori pista in ogni sua specialità ad esclusione delle guide alpine italiane e straniere abilitate e delle persone accompagnate dalle stesse, sempre sotto la responsabilità delle medesime guide alpine.

l.begalli

© riproduzione riservata