Sabato 02 Gennaio 2010

Colpo da 15 mila euro:
i ladri usano una gru

Maxi colpo con tanto di gru. Quindicimila euro il valore della refurtiva del colpo messo a segno fra Natale e Capodanno all’interno di un capannone in costruzione, nella zona industriale di Nuova Olonio. Un furto ben architettato, sicuramente riconducibile ad una banda di professionisti, almeno a giudicare dalla dinamica ricostruita da uno dei titolari dell’impresa di costruzioni, la “Contessa Giulio srl” di Dubino. I ladri con tutta probabilità sono arrivati sul posto con una gru, grazie alla quale hanno potuto portare via circa 250/300 quintali di fogli di rete in acciaio normalmente utilizzati nell’edilizia. «Di furti nei cantieri ce ne sono tanti - dice Carlo Contessa, uno dei titolari della società derubata - ma la maggior parte delle volte non ce ne accorgiamo nemmeno, perché si tratta di danni di piccola entità, questa volta i ladri hanno fatto le cose per bene e il materiale prelevato è stato veramente ingente».
L’operazione, non certo facile, deve aver comportato, secondo quanto riferisce Contessa, un lavoro di almeno un paio di ore. La zona però è abbastanza isolata. Durante la notte, con le imprese chiuse, non circola nessuno. E nelle immediate vicinanze non ci sono abitazioni. Per questo si teme che possano verificarsi altri furti. Proprio per evitare che questo avvenga, i titolari della ditta hanno presentato denuncia ai carabinieri del comando di Chiavenna che proprio in questo periodo, per evitare che nella zona si verifichino altri furti ai danni del patrimonio privato, stanno monitorando la situazione, specialmente nelle ore notturne.

l.begalli

© riproduzione riservata