Venerdì 27 Novembre 2009

Livigno: una maxi multa
per bionde di contrabbando

Attenzione a sottovalutare il rischio di un’accusa di contrabbando. Visto le pene che si rischiano, specie nel caso dei tabacchi il cui peso supera i 10 chili. Ne sa qualcosa un livignasco che ieri ha patteggiato una multa da 43.556 euro. Il 2 marzo dell’anno scorso l’uomo era stato fermato per un controllo alla dogana della Forcola e trovato in possesso di 98 stecche di sigarette.
Non proprio pochissima roba, in effetti, visto che si parla di quasi 20 chili di tabacchi lavorati. In ogni caso non si tratta di un’infrazione per cui ce la si può cavare con una semplice sanzione amministrativa. In questo caso scatta inevitabilmente la denuncia penale e si finisce davanti al giudice. La legge poi parla chiaro: oltre i quantitativi consentiti il trasporto dei tabacchi è illegale. Ecco perché Elpi Iosé Silvestri, del ’63, ha deciso di chiudere subito la questione chiedendo (e ottendendo) il patteggiamento già in sede di udienza preliminare.
In questo modo ha implicitamente ammesso tutte le proprie responsabilità, ottenendo però uno sconto sulla pena che altrimenti sarebbe stata ancora più pesante.

l.begalli

© riproduzione riservata