Venerdì 13 Novembre 2009

Tentano truffa a Sondalo
ma lui riesce a "resistere"

Trentenni, mori, ben vestiti e dotati di capacità dialettica. Questa la descrizione dei due individui che ieri mattina a Sondalo hanno cercato di estorcere denaro ad anziani iscritti dell’Animil, associazione invalidi e mutilati del lavoro. Hanno suonato alla porta di un nonno ed una volta entrati in casa hanno cercato in tutte le maniere di convincerlo a fare degli acquisti il cui ricavato sarebbero andato a favore dell’associazione alla quale il sondalino è iscritto.
La vittima designata non solo ha risposto picche ad ogni richiesta, ma ha pure segnalato l’accaduto al presidente provinciale dell’Anmil, Emilio Giacomelli. «Immediatamente abbiamo segnalato l’accaduto alle forze dell’ordine in maniera che potessero risalire agli autori del tentativo di raggiro - afferma Giacomelli -. Il pensionato, che mi ha fatto la segnalazione, mi ha detto che i due uomini erano molto sicuri del fatto loro e avevano una grande dialettica. Erano disposti a fargli fare un acquisto a rate mensili di 50 euro pur di convincerlo all’affare».
Solamente una quindicina di giorni fa episodi identici si erano verificati nel Tiranese.

l.begalli

© riproduzione riservata