Giovedì 12 Novembre 2009

Rogolo, chiude la storica
Ferramenta Trussoni

La crisi mette in ginocchio una delle aziende commerciali storiche della Bassa Valtellina, la Ferramenta Trussoni di Rogolo che da pochi giorni ha chiuso i battenti e ha dichiarato fallimento. La pratica fallimentare è in mano ad un curatore di Milano e la relativa documentazione è già agli atti presso il Tribunale competente del capoluogo lombardo. Quello dell’utensileria elettrica ed edilizia è un settore in forte difficoltà. In tutta la Lombardia, negli ultimi mesi hanno chiuso decine di piccole e medie aziende e molte altre sono in sofferenza, strozzate dalla grande distribuzione, che tratta anche questo settore merceologico, e dalla congiuntura.
L’impresa commerciale della famiglia Trussoni è nata nel ’71 come piccolo negozio di vicinato, ma ha conosciuto un rapido sviluppo fino a raggiungere l’attuale dimensione, circa 5.000 metri quadri, diventando un punto di riferimento per aziende, professionisti e privati. Ora sono una ventina i dipendenti che da un giorno all’altro si sono ritrovati senza lavoro.
«Il personale, in questi giorni sta facendo l’inventario - spiega Vittorio Boscacci della Cigl di Sondrio, delegato per il comparto commerciale e turistico - abbiamo chiesto un incontro urgente con il curatore fallimentare per verificare quali strade percorrere per garantire a questi lavoratori l’applicazione degli ammortizzatori sociali».

l.begalli

© riproduzione riservata