Sabato 07 Novembre 2009

Si va in ostetricia
con la mascherina

"Al fine di limitare la diffusione dell’influenza A si raccomanda ai signori visitatori di indossare mascherina e calzari e di disinfettare accuratamente le mani prima di entrare in reparto". Per tutelare i neonati, nei reparti di ostetricia dei presidi dell’Azienda ospedaliera di Valtellina e Valchiavenna si cerca di limitare ogni possibile rischio con queste semplici misure precauzionali - e che quindi non sono dettate da situazioni di allarme - suggerite dalla Società italiana di pediatria.
Nei giorni scorsi i visitatori hanno trovato queste indicazioni all’ingresso dei reparti e le hanno rispettate molto volentieri, consapevoli di mettere in atto una misura precauzionale in una situazione che appare completamente sotto controllo. Al di là di quello che avviene negli ospedali, sono sempre preziose le indicazioni della Regione Lombardia. Secondo le informative diffuse dall’assessorato alla Sanità alcuni semplici accorgimenti possono essere molto importanti. Occorre coprire naso e bocca in caso di starnuti o tosse con un fazzoletto o comunque mantenersi a distanza da altre persone.
E’ necessario lavare con attenzione le mani con acqua e sapone o con soluzione idroalcolica (ha il vantaggio di poter essere utilizzata in assenza di acqua), e farlo con regolarità (soprattutto se ci si è toccati il naso o la bocca o se si sono toccate superfici sporche). Vanno evitati i contatti ravvicinati soprattutto con persone che potrebbero essere malate ed è fondamentale arieggiare bene l’ambiente in cui si vive aprendo le finestre o garantendo il corretto funzionamento degli impianti di condizionamento.

l.begalli

© riproduzione riservata