Tentata estorsione: due in manette
Due arresti in Valchiavenna

Tentata estorsione: due in manette

Due uomini di 50 e 37 anni arrestati dai carabinieri per aver cercato di estorcere denaro a una coppia di anziani e per averli picchiati. Obbligo di dimora per un loro complice

Tentata estorsione pluriaggravata e lesioni aggravate in concorso. Con queste accuse due uomini di 50 e 37 anni della Valchiavenna sono stati arrestati oggi dai carabinieri della Compagnia di Chiavenna, mentre un terzo complice di 28 anni è stato raggiunto dalla misura dell’obbligo di dimora nel carcere perché già detenuto per altra vicenda. I tre, lo scorso novembre, avrebbero tentato di estorcere denaro a una coppia di anziani di Mese, contestando loro di non avere pagato una fornitura di legna da ardere. I due anziani si erano forniti da un’altra persona. Ma i tre, due dei quali pregiudicati, non avevano voluto sentire ragioni: si sono presentati alla casa dei due pensionati pretendendo di essere pagati per prestazioni mai effettuate. Hanno inizialmente percosso il capofamiglia e poi malmenato anche la moglie intervenuta in sua difesa. Le indagini hanno portato il gip del Tribunale di Sondrio a emettere i due ordini di custodia cautelare in carcere per due dei tre e a notificare al terzo, già dietro le sbarre per altri reati, la misura dell’obbligo di dimora. Il 50enne e il 37enne sono stati rinchiusi nel penitenziario sondriese di via Caimi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA