«Suor Laura, modello esemplare»

«Suor Laura, modello esemplare»

A Chiavenna preghiera con il vescovo in San Lorenzo, dove da due settimane sono state traslate le spoglie mortali di suor Maria Laura Mainetti

CHIAVENNA

«La fama di santità che si sviluppa e cresce nei confronti di suor Laura è la prova più convincente che essa debba essere additata dalla Chiesa in un prossimo futuro, speriamo non lontano, come modello esemplare per tutto il popolo di Dio». Si è espresso così questa sera monsignor Oscar Cantoni, in occasione della solenne concelebrazione che ha presieduto in una gremita collegiata di San Lorenzo. Il vescovo di Como è giunto a Chiavenna a due settimane dalla traslazione dal cimitero cittadino alla chiesa parrocchiale delle spoglie mortali di suor Maria Laura Mainetti, vittima di un mortale rituale satanico la sera del 6 giugno 2000. «Perché suor Laura fosse ancor più vicina a noi - ha affermato monsignor Cantoni - e potessimo invocarla davanti ai suoi resti mortali, abbiamo chiesto e ottenuto che ella riposasse qui, in quella che fu e rimane la sua parrocchia, nella quale ha seguito Gesù con tanto ardore e in nobile semplicità, amando e servendo i suoi fratelli più deboli fino alla fine».


© RIPRODUZIONE RISERVATA