Strada della Val Fontana: stop alle auto. Dopo la tempesta interventi nei boschi
Notevoli i danni causati a Ponte dalla tempesta Vaia di fine ottobre

Strada della Val Fontana: stop alle auto. Dopo la tempesta interventi nei boschi

Limitazioni al transito per effettuare i lavori - Dalla Regione 160mila euro. Il sindaco di Ponte Biscotti: «Disagi limitati, il sabato e la domenica e dopo le 18 nei feriali si passa»

Transito dei veicoli vietato sulla strada della Val Fontana a Ponte in Valtellina dove, da qualche giorno, sono partiti gli interventi forestali per la bonifica delle aree colpite dalla tempesta Vaia che, a fine ottobre dello scorso anno, ha interessato gran parte del nord e devastato molti boschi anche nella provincia. A Ponte si lavorerà su 40 ettari di terreno per lo più privati, mentre - in base al censimento, effettuato dopo l’evento di fine ottobre - risulta che siano circa 370 gli ettari di boschi completamente distrutti nel mandamento di Sondrio, per un totale di circa 30mila metri cubi di legname a terra. Il transito è inibito ai mezzi da lunedì a venerdì dalle 7,30 alle 12 e dalle 13 alle 18. Inoltre è stata disposta la chiusura della strada agro-silvo-pastorale Roncale la Piana. «La strada resterà chiusa per circa tre o quattro mesi per consentire i lavori – puntualizza il sindaco Franco Biscotti–, ma tengo a precisare, soprattutto nei confronti di chi frequenta la Val Fontana perché ha una seconda casa oppure per i visitatori ed escursionisti, che dopo le 18 nei giorni feriali la strada è aperta come pure il sabato e la domenica». Il disagio, dunque, dovrebbe essere limitato e si andrà a compiere un’operazione importante per il territorio e la sicurezza. Ponte in Valtellina ha ottenuto dalla Regione un contributo di 160mila euro per l’area omogenea in Val Fontana, la più colpita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA