Rivoluzione poste. Consegne fino a sera e anche il sabato
Nuove modalità di recapito per raccomandate e consegne legate all’e-commerce

Rivoluzione poste. Consegne fino a sera e anche il sabato

Da lunedì 15 aprile corrispondenza al mattino e raccomandate e pacchi, invece, il pomeriggio. Un’esigenza dettata dai numeri dell’e-commerce

Al mattino arriveranno lettere, giornali e simili, per raccomandate e pacchi il postino passerà anche nel pomeriggio e il sabato mattina. Da lunedì a Sondrio e in provincia partirà una piccola rivoluzione nella consegna della corrispondenza da parte di Poste Italiane, che attiverà anche sul territorio il modello operativo già sperimentato dall’anno scorso in varie zone d’Italia. L’hanno annunciato il responsabile ingegneria Lombardia di Poste Italiane Gabriele Marocchi e la responsabile del centro di distribuzione di Sondrio Antonella Fiorentino, illustrando le novità che entreranno in funzione dalla prossima settimana.
«Negli anni si è registrata una progressiva riduzione delle consegne nel mercato tradizionale - ha spiegato Marocchi -, mentre c’è una forte espansione sul fronte dell’e-commerce. Di conseguenza Poste Italiane ha preparato una profonda modifica operativa che da lunedì interesserà anche questo territorio, con la riorganizzazione delle squadre dei portalettere in un sistema di “Joint delivery”. La tradizionale rete del mattino consegnerà i prodotti ordinari, cioè corrispondenza, riviste e via dicendo, mentre verrà attivata una rete pomeridiana per i prodotti registrati, come le raccomandate, e per le consegne legate all’e-commerce, che verranno effettuate anche il sabato mattina. Si tratta di un’esigenza forte in provincia di Sondrio, una delle realtà in cui l’e-commerce è più richiesto, e Poste Italiane intende mettere a frutto l’estrema capillarità della nostra rete».
Da lunedì, dunque, al consueto giro del mattino si aggiungeranno anche le consegne pomeridiane, che dal lunedì al venerdì saranno effettuate fino alle 19,45, mentre il sabato mattina i pacchi verranno recapitati dalle 8 alle 14.


© RIPRODUZIONE RISERVATA