Parolo: «Uniti per sostenere la Valfurva  Il Governo sospenda le imposte locali»
Da sinistra il sindaco di Valfurva Angelo Cacciotto e il deputato Ugo Parolo (Foto by foto archivio)

Parolo: «Uniti per sostenere la Valfurva

Il Governo sospenda le imposte locali»

Il deputato della Lega presenterà lunedì un emendamento a favore del territorio

Copertura necessaria 440mila euro: «È un segnale importante di attenzione per questa gente»

Bretella stradale per scongiurare l’isolamento di Santa Caterina aperta, acque del torrente Confinale - uno dei principali “motori” della frana del Ruinon - imbrigliate e, ora, un altro passo importante per Valfurva.
Il deputato della Lega Ugo Paroloha firmato e presenterà lunedì un emendamento sia al decreto fiscale che al progetto di legge “Enti Locali” «per arrivare a una sospensione semestrale delle imposte patrimoniali sia per le attività imprenditoriali che abitative con contestuale ristorno al Comune di Valfurva della minore entrata da parte delle casse dello Stato».
Parolo esprime il proprio apprezzamento «per quanto gli Enti locali e territoriali stanno facendo per risolvere la situazione di isolamento di Santa Caterina a seguito della frana del Ruinon», convinto che «a fianco ai necessari interventi infrastrutturali occorra definire delle misure di agevolazioni per il tessuto imprenditoriale della Valfurva, duramente colpito da questa situazione».
«Durante le fasi estive dell’emergenza - ricorda -, dove ho avuto modo di accompagnare in loco il Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, avevo ipotizzato con l’allora Governo di verificare una possibile sospensione delle imposte locali (Imu e Tasi), per quanto riguarda la seconda rata dell’anno 2019, in scadenza il 16 dicembre. Negli scorsi giorni ho presentato sul tema un’interrogazione al Ministro dell’Economia e delle Finanze e lunedì verrà depositato un emendamento sia al DL Fiscale che al progetto di legge “Enti Locali”, attualmente incardinati nelle commissioni di merito della Camera, al fine di arrivare a una sospensione semestrale».
L’auspicio è che «anche l’attuale compagine governativa dichiari il suo favore a questa misura compensativa, di minimo impatto economico per il bilancio statale ma di fondamentale sostegno ai proprietari di immobili, il cui utilizzo è stato fortemente limitato dalla situazione di emergenza. Assicuro il mio impegno in Parlamento per trovare la convergenza anche con le altre forze politiche».
La copertura necessaria (secondo i dati forniti dal Comune di Valfurva) è di 440mila euro. «Una cifra assolutamente sostenibile - sottolinea - e importante per dare un segnale di attenzione al territorio. Ho avvertito il collega Mauro Del Barba (deputato morbegnese di Italia Viva, nda) della mia iniziativa perché credo che queste cose si debbano fare insieme per l’interesse del territorio. L’ho avvisato in modo che valuti se muoversi anche lui col suo gruppo per dare un segnale importante a questa gente, che è rimasta praticamente isolata per mesi e ha dovuto tener chiuse le attività. Di fatto diversi imprenditori non hanno potuto utilizzare le strutture, il minimo è che ora non debbano pagare le imposte locali».


© RIPRODUZIONE RISERVATA