Nuovo appalto più caro per il Comune. Alla colonia di Morbegno aumentano le tariffe
I bambini si divertono molto al Centro ricreativo estivo (foto d’archivio)

Nuovo appalto più caro per il Comune. Alla colonia di Morbegno aumentano le tariffe

La giornata intera al centro estivo passa da 132 a 145 euro, il solo pomeriggio da 60 a 69 euro

Cambiano le rette per il Centro ricreativo diurno Morbegno, cioè il centro di animazione estiva comunale rivolto a bambini e ragazzi di età compresa fra 5 e 14 anni, che ogni anno richiama centinaia di giovani e giovanissimi ai campi estivi alla colonia fluviale che si affaccia sul fiume Adda. L’amministrazione comunale, infatti, ha di recente stabilito di metter mano alle quote che le famiglie devono corrispondere per il servizio. L’ultima volta le tariffe sono state aggiornate nel 2015. Il Comune ricorda che a gennaio è stato aggiudicato il servizio delle attività ludico-educative per il funzionamento del Crd per il triennio 2019-2021 sulla base di un’offerta che comporta un aumento della spesa. Da questo è derivata la necessità di un ritocco delle tariffe per le settimane estive dei bambini alla colonia fluviale. Il Comune pensa a un rincaro che andrà dal 10% per le frequenze di giornata intera e mattina al 15% per la frequenza del pomeriggio, «fatti salvi eventuali arrotondamenti», e del 50% per la tariffa relativa all’utilizzo del pullman per il trasporto serale «qualora tale servizio venga attivato», come specificano le disposizioni comunali.
Le nuove tariffe saranno applicate dalla prossima primavera-estate. «Tengo a precisare - spiega l’assessore comunale ai Servizi sociali, Lidia Moretto - che questo aumento è dovuto al nuovo appalto per il triennio 2019-21 che ha avuto un aumento di spesa per il Comune, che per questo servizio ha una copertura del 64% derivante dalle entrate da parte degli utenti, mentre il restante 36% viene coperto con le proprie entrate correnti. Per questi motivi si sono dovute mettere in equilibrio le spese, cercando in ogni caso di non gravare troppo sulle famiglie».
In sostanza, il turno di giornata intera passa da 132 a 145 euro, mentre il solo pomeriggio passa da 60 a 69 euro e il trasporto passa da 10 euro a 15 euro per tutto il turno di due settimane. «In sintesi - termina l’assessore Moretto - il Centro ricreativo diurno resta ancora un bel servizio che il Comune continua a offrire per il bene dei nostri bambini, garantendo l’esperienza e la professionalità di personale specializzato che gli utenti hanno imparato a conoscere negli anni a favore di un momento formativo e ludico importante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA