L’hotel Cascata venduto all’asta: futuro a stelle e strisce
Finalmente buone notizie per Madesimo: obiettivo aprire la struttura per la stagione 2020-21 (Foto by foto d’archivio)

L’hotel Cascata venduto all’asta: futuro a stelle e strisce

Il fondo d’investimento Bay View si è aggiudicato l’immobile: 6milioni e 960mila euro. Il sindaco Masanti: «C’è ottimismo, hanno annunciato l’intenzione di intervenire in tempi brevi»

Una speranza per Madesimo. Non poteva andare meglio la seconda asta giudiziaria per la vendita del comparto dell’hotel Cascata. Finalmente è stato trovato un investitore che sembra intenzionato a mettere soldi nell’immobile che da anni ormai fa poco gradevole mostra di sé all’interno del paese con l’obbiettivo di riaprirlo al pubblico.
Si chiama Bay View il fondo di investimento americano che si è aggiudicato l’asta tenutasi martedì al Tribunale di Sondrio. Gli investitori a stelle e strisce si sono portati a casa il Cascata mettendo sul piatto 6 milioni e 960 mila euro. Che ci fosse un gruppo interessato a rilevare il complesso alberghiero era già emerso durante la prima riunione del nuovo consiglio comunale madesimino.
Una ipotesi che poi si è effettivamente concretizzata. Con un’offerta che ha pareggiato la base d’asta fissata per questo secondo tentativo, dopo che il primo era andato a vuoto. Per l’immobile di via Carducci si parla di circa 250 posti letto. La parte del lotto in acquisita riguardante l’albergo ha dimensioni considerevoli. Si parla di circa 7600 metri. Parte alberghiera, ma anche alcuni appartamenti, lo spazio esterno un’autorimessa di circa 400 metri quadrati. Per la mancata realizzazione del Cascata l’amministrazione comunale ha ottenuto il pagamento di una polizza fidejussoria da 800 mila euro.
Soddisfatto, e non poteva essere altrimenti, il sindaco Franco Masanti: «Abbiamo avuto i primi contatti con i rappresentanti di Bay View ormai un anno fa – spiega il sindaco – e da quel momento abbiamo cominciato a lavorare con discrezione sperando di arrivare ad una soluzione positiva, sapendo che l’obiettivo era la seconda asta visto che il prezzo base della prima era considerato troppo alto. Finalmente ci siamo. Non possiamo che essere ottimisti, vista l’intenzione manifestata da Bay View di intervenire in tempi rapidi».
Tempi rapidi quanto? Al Cascata bisogna mettere mano, e in modo abbastanza pesante, prima di pensare a una riapertura. L’obiettivo è quello di essere pronti per la stagione invernale 2020-2021. Manca ancora l’altro tassello fondamentale per fare a Madesimo un considerevole, e necessario, salto in avanti dal punto di vista della disponibilità di posti letto alberghieri. La vendita e il completamento dell’intervento sul Torre, ovviamente. Da questo punto di vista la proprietà sta cercando un acquirente. Anche in questo caso si parla di una struttura ricettiva da circa 250 posti letto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA