La solidarietà da... indossare. Grazie al rally
La maglietta del rally Coppa Valtellina aiuta il centro per l’autismo

La solidarietà da... indossare. Grazie al rally

Una maglietta speciale: la Coppa Valtellina numero 62 sostiene il Centro per l’autismo di Sondrio

SONDRIO

«L’autismo è come essere di un altro pianeta dove la percezione delle cose, il modo di pensare e di comunicare è diverso dal nostro e il Centro aiuta i ragazzi ad affrontare le piccole grandi sfide di ogni giorno. Il Centro Psicoeducativo di Mossini per bambini e ragazzi con disturbo dello Spettro Autistico ha saputo darci una spalla su cui piangere quando ne avevamo bisogno e ha condiviso la gioia per i miglioramenti e i progressi dei nostri figli». Questo è quanto dichiarato da due mamme, Laura Trivella e Manuela Gavazzi, intervenute alla serata di festa di compleanno di Arianna Fontana,lo scorso mese di aprile, al Salyut di Berbenno, festa che aveva come obbiettivo la beneficenza a favore del Centro. E ai bambini autistici ha rivolto la sua attenzione anche la Cv62, il rally Coppa Valtellina in programma il 6-7-8 settembre prossimi. Le iscrizioni sono aperte, come pure la gara di solidarietà che lega il mondo dei motori a quello di chi soffre ed è proprio ai bimbi autistici che la Promo Sport Racing organizzatrice ha voluto dedicare la sua maglietta che celebra l’avvenimento. Parliamo dell’iniziativa con Chiara Tripicianodella PSR. «Quest’anno, continuando nella tradizione di cercare di aiutare un po’ tutti – ha detto Chiara – abbiamo deciso di sostenere il Centro Autismo di Sondrio. Sono disturbi, quelli autistici, che possono capitare a chiunque, ma finché non ci sei dentro è difficile valutarli. Abbiamo così optato per il Centro quest’anno e vendiamo queste magliette per beneficenza, per sostenere questi bimbi. Sono maglie nere, con la scritta 62° Rally Coppa Valtellina e il disegno di un casco (che fa molto Guerre Stellari, ndr). Fino al giorno della gara, per averle, bisogna rivolgersi alla sottoscritta, telefonando al 3396847398, poi, in corsa, ci sarà uno stand/gazebo presso il Polo Fieristico di Morbegno (che sarà un po’ il centro nevralgico di tutto il rally) dove sarà possibile acquistarle. Anche nel giorno di distribuzione del “radar” le metteremo in vendita al Polo Fieristico. Col costo di due aperitivi ai quali rinunciare, si compera la maglietta per uno scopo veramente nobile ed è anche un ricordo da conservare». “Aiutate un bambino in più” scappa detto a Chiara Tripiciano e subito questo è stato recepito come slogan da veicolare presso il gazebo.
«Qualche iscrizione - e parliamo di sport con Chiara - è arrivata, anche se generalmente aspettano tutti l’ultima settimana (chiusura iscrizioni 31/8), gli alberghi sono tutti un po’ pieni – e qui sconfiniamo nel turismo – e questo è uno degli obbiettivi che ci prefissiamo nell’organizzare la Coppa: la valorizzazione del territorio, un aiuto al turismo con l’arrivo di gente che spende e che gradisce pure la nostra tavola. Sul sito è pubblicato l’elenco degli hotel e ristoranti convenzionati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA