Emergenza Ruinon, la provinciale aperta ma solo di giorno
A Valfurva un lento ritorno alla normalità

Emergenza Ruinon, la provinciale aperta ma solo di giorno

La strada per Santa Caterina da sabato 13 luglio aperta dalle 7 alle 21 sotto stretto monitoraggio

Strada provinciale per Santa Caterina Valfurva aperta quattordici ore al giorno, con monitoraggio costante visivo oltre che strumentale. Così si è deciso in Prefettura nel corso del vertice sull’emergenza della frana del Ruinon che ha visto intorno al tavolo insieme al prefetto rappresentanti degli enti locali, delle forze dell’ordine e tecnici.
La frana continua a muoversi ma sta rallentando e da domani, sabato 13 luglio, sarà consentito il transito veicolare nel tratto di SP 29 tra S. Antonio e S. Caterina Valfurva in una finestra diurna di apertura con il seguente orario: dalle 7.00 alle ore 21.00. In questa finestra di apertura il transito non sarà garantito in caso di temporali forti, scarsa visibilità e/o eventi imprevedibili.
Negli altri orari, quindi, dalle 21.00 alle 7.00 rimane in vigore la chiusura al traffico veicolare e pedonale.
La pista forestale di emergenza è transitabile solo dagli autorizzati per esigenze inderogabili e con mezzi idonei. Il servizio navetta gratuito sulla pista d’emergenza, viene temporaneamente sospeso; sarà eventualmente riattivato solo in caso di emergenza. Il passo Gavia è aperto in entrambe le direzioni e Santa Caterina è dunque sempre raggiungibile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA