Brusco risveglio sul campo del Ciserano
Battuta d’arresto per il Sondrio contro il Ciserano (Foto Alessandro Villa)

Brusco risveglio sul campo del Ciserano

I biancazzurri, andati per primi in vantaggio, incassano cinque reti e interrompono la striscia vincente. Un’espulsione di Mara nel finale lascia gli ospiti in dieci permettendo ai bergamaschi di realizzare le ultime due reti

SONDRIO

Si ferma dopo cinque successi consecutivi il Sondrio: i ragazzi di mister Omar Nordi vengono infatti sconfitti per 5-2 dal Ciserano nell’anticipo della nona giornata del campionato di serie D disputato in terra bergamasca. Non fa drammi mister Nordi: «È stata una partita equilibrata - spiega - fino a 15 minuti dalla fine il risultato era di 2-2 ed eravamo riusciti a recuperare oltre che avere l’occasione per fare il 3-2. Potevamo segnare noi e invece hanno segnato loro, Ghisalberti è stato bravo a firmare il 3-2 e lì la partita è girata». Tanto che, nel giro di pochissimi minuti, il Ciserano ha trovato per altre due volte la via della rete, complice anche l’espulsione (per la verità molto dubbia) di Mara per un fallo da ultimo uomo proprio sullo scatenato Ghisalberti: «Loro hanno fatto tre eurogol - sottolinea Nordi - e sono stati bravi sugli episodi. Abbiamo perso meritatamente e non mi attacco ai fuorigioco. Quando si perde bisogna fare mea culpa anche se poi il 5-2 finale non è un risultato molto veritiero».


© RIPRODUZIONE RISERVATA