Borse di studio del Bim ai giovani artisti. Un premio per sognare
I vincitori delle borse di studio del Bim (Foto by foto Gianatti)

Borse di studio del Bim ai giovani artisti. Un premio per sognare

Consegnati ieri gli assegni. Mille euro per 11 ragazzi, 500 per due e due stage

Lavoro difficile per le giurie: «Il livello è molto cresciuto»

Emozioni, tanti applausi e un premio per sognare. Ieri il Bim ha consegnato le sue borse di studio ai giovani della provincia che si dedicano a musica, canto, danza e recitazione, durante una cerimonia che ha visto protagonisti gli aspiranti artisti sul palco di Spazio Centrale, il teatro creato all’interno dell’impianto Enel in frazione Arquino.
Dieci le borse assegnate, con assegni da mille euro ciascuna, più due menzioni speciali con un premio messo a disposizione da Enel: ai bandi si erano iscritti in tutto una cinquantina fra ragazzi e ragazze, nelle varie categorie. Nella sezione dedicata ai musicisti hanno ricevuto la borsa di studio Francesco Dei Cas di Valfurva, 20 anni, violinista, Lorenzo Della Matera di Traona, 16 anni, organista della parrocchia di Sant’Alessandro e tastierista di un gruppo rock, Lorenzo Medde di Tirano, 15 anni, violinista, Francesco Romeri di Albosaggia, 16 anni, che studia pianoforte da quando ne aveva undici, e Martina Zucchetti di Morbegno, 17 anni, che suona il trombone e studia al liceo musicale Grassi di Lecco.
Per il canto, il premio è andato ad Angelica Travaglia di Albosaggia, 16 anni, appassionata anche di pianoforte e danza hip hop, mentre per la recitazione il Bim ha premiato Simone Rapella di Morbegno, 19 anni, studente al liceo Nervi-Ferrari. Per la danza, a vincere le borse di studio sono state Josie Maranta di Talamona, 18 anni, Arianna Bianchini di Forcola, 19 anni, e due ragazze classificate ex aequo, Giulia Piazza di Talamona, 14 anni, e Noemi Arnaboldi. Menzione speciale per Bianchini e Martina Maiorana, che frequenteranno uno stage. I due premi da 500 euro “targati” Enel, invece, sono andati a Daniele Pini per il canto e Anna Penone per la recitazione. Si è concluso così il lavoro di due commissioni, con Elio di “Elio e le Storie Tese” come giurato d’eccezione: a valutare musicisti, cantanti e attori sono stati Giovanni Campia, Vittorio Casagrande, Micaela Tralli del Bim e Sergio Righi di Enel, insieme ad Elio, mentre per gli aspiranti ballerini Monica Perego e Annamaria Onetti, con Campia, Tralli e Righi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA