Sabato 07 Giugno 2014

Voci su Banca Marche

La smentita del Creval

Il Credito Valtellinese ha precisato ieri di non avere in corso valutazioni su operazioni straordinarie e quindi non sono allo studio fusioni con Banca Marche o altri istituti. Lo ha spiegato una nota dell’istituto di credito valtellinese diffusa in riferimento a un articolo dell’edizione marchigiana de Il Messaggero. «In relazione alle indiscrezioni di stampa apparse su Il Messaggero nell’articolo al titolo “Banca Marche partner a un passo”, il Credito Valtellinese precisa che nessuna valutazione su operazioni straordinarie relativamente a fusioni con Banca Marche né con altri istituti di credito è attualmente allo studio», recita la nota.

Nell’edizione on line del quotidiano, si sostiene che «Credito Valtellinese, secondo fonti accreditate, sarebbe pronto ad entrare nell’istituto di credito marchigiano, commissariato dallo scorso settembre. Il nome della banca, non nuova al territorio essendo già presente nella Cassa di risparmio di Fano, spunta da ambienti politici. Da giorni circolano voci su possibili aggregazioni a cui starebbe pensando il gruppo bancario del Nord».

© riproduzione riservata