Tangenzialina e Stelvio: rilancio  per l’Alta Valle
Incontro a Bormio sul futuro del passo Stelvio con Anas

Tangenzialina e Stelvio: rilancio

per l’Alta Valle

Incontro a Bormio: la variante aperta dal 13 dicembre. Obiettivo Immacolata anche per la strada del passo.

Ben 5,4 milioni di euro per la valorizzazione dello Stelvio e l’apertura della variante di Santa Lucia, in Valdisotto, sicuramente per la festa della santa cioè entro il 13 dicembre. Queste le due notizie ufficializzate ieri a Bormio nel corso di una conferenza stampa al termine del sopralluogo sulla strada dello Stelvio tra regione Lombardia, Anas, Province di Bolzano e Sondrio, Parco nazionale dello Stelvio, amministratori locali, rappresentanti del mondo turistico e delle maggiori realtà imprenditoriali del mandamento.

«Oggi – ha esordito il sottosegretario di regione Lombardia Ugo Parolo – abbiamo avuto un incontro importante con una presenza di Anas di altissimo livello a partire dal direttore centrale Ugo Dibennardo giunto direttamente da Roma. Sono state tracciate alcune azioni di intervento, anche di immediata attuazione, per il rilancio del passo Stelvio, sia nel breve che nel lungo periodo. Vorremmo che quella dello Stelvio diventasse non solo la strada più bella al mondo, ma anche quella più ecologica, dove il cittadino potrà transitare per puro piacere». «Siamo felici di essere qui - ha commentato Dibennardo -, per noi è stata un’occasione importante per aprire un dialogo con le Province di Sondrio e di Bolzano e con la Regione Lombardia. Teniamo molto alla strada dello Stelvio e assicuriamo, già da questa stagione, il mantenimento della strada in apertura più lungo possibile cioè, condizioni meteo permettendo, fino all’8 dicembre».

Anas ha infatti assicurato la disponibilità tecnica ed economica per un’apertura in sicurezza del passo fino al ponte dell’Immacolata garantendo così una continuità per la stagione dello sci tra le piste al passo ed i tracciati a Bormio. «Da lunedì – ha anticipato il direttore di Anas – sarà inoltre attivo un gruppo di lavoro per valutare l’apertura della strada in sicurezza per tutto l’anno. Inoltre abbiamo previsto il rafforzamento degli argini della strada in alcuni punti e l’installazione dei sensori con i limitatori di traffico a doppio senso nelle gallerie per offrire una maggior sicurezza, opere iniziate già oggi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA