Scegliere la scuola pensando al futuro: «E Poi?» ti aiuta
La presentazione dell’istituto Donegani al Salone dell’orientamento dello scorso anno

Scegliere la scuola pensando al futuro: «E Poi?» ti aiuta

Da domani tre giorni dedicati all’orientamento 13 istituti presentano le loro proposte formative. «Consapevolezza e informazione i punti fermi»

Entrare in contatto con la materia, o forse sarebbe meglio dire, con le materie, visto che si sta parlando di scuola e di orientamento, avendo l’opportunità di mettersi alla prova e di testare le proprie abilità, nonché essere protagonisti attivi di una serie di workshop.

In estrema sintesi questo offre “E P.O.I?”, tre giorni di orientamento che da domani a sabato si tiene nella sede di via Carlo Besta del Pfp Valtellina (Polo di formazione professionale) di Sondrio, dove si mettono in mostra 13 scuole superiori del territorio, davanti a circa 470 alunni di terza media del comprensorio (oltre alle tre medie cittadine, anche quella della Valmalenco e il comprensivo di Ponte), a cui la manifestazione è rivolta, coinvolti in una trentina di laboratori, per riuscire a fare la scelta che sia più consapevole possibile in vista degli studi superiori che li attendono una volta conseguito il diploma. In cabina di regia, il consorzio Solco, attraverso Policampus e Informagiovani, il Comune capoluogo, la Fondazione Credito Valtellinese, il Pfp, con il sostegno di Provincia e Comunità montana di Sondrio.

A partire dalle 8,30 di domani si aprono le porte a studenti, ma anche alle famiglie, di “E P.O.I?”, acronimo di “Percorsi di orientamento interattivo”, riproposti dopo l’edizione sperimentale dello scorso anno.

Le scuole che presenteranno la loro offerta formativa sono il De Simoni, il tecnico agrario Piazzi, i licei del Piazzi-Perpenti di Sondrio, il professionale Besta-Fossati, l’istituto d’istruzione superiore Pinchetti di Tirano, il liceo scientifico paritario Pio XII, il Nervi-Ferrari di Morbegno, il Mattei e lo scientifico Donegani, il Crotto Caurga di Chiavenna, il Pfp e il Romegialli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA