Riello, «la Regione ci dia una mano»
Una delle manifestazioni a sostegno dei lavoratori Riello, ancora incertezze sul futuro

Riello, «la Regione ci dia una mano»

Scema di settimana in settimana l’ipotesi di cessione dell’azienda ai tedeschi della Viessmann. Le delegazioni in rappresentanza dei lavoratori hanno chiesto l’intervento dell’assessore Melazzini

Dopo un anno di attesa dove son finiti i tedeschi di Viessmann? E soprattutto, sono ancora interessati allo stabilimento di Morbegno?

I lavoratori della Riello se lo chiedono da mesi insieme ai sindacati e ieri, rsu e dirigenti di Fiom, Fim e Uilm hanno richiesto l’intervento di Regione Lombardia per portare l’azienda veneta al tavolo del Pirellone. L’obiettivo è chiaro: conoscere la situazione reale delle trattative con il gruppo tedesco, produttore leader di sistemi di riscaldamento da fonti di energia rinnovabili, e un eventuale piano di rilancio alternativo.

Giovedì mattina, le delegazioni morbegnese e lecchese hanno incontrato Mario Melazzini, assessore alle Attività produttive, ricerca e innovazione della Regione Lombardia, e il dirigente Fulvio Matone, direttore generale dell’Agenzia per l’Istruzione, la formazione e il lavoro della Regione.

Tutti i dettagli negli ampi servizi su “La Provincia di Sondrio” in edicola venerdì 21 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA