Venerdì 25 Luglio 2014

Proposta: anche ai diesel

lo sconto sui carburanti

Per ora c’è solo la proposta. Ma finalmente anche i conducenti di auto a gasolio possono iniziare a pensare a un risparmio sul pieno senza dovere andare in Svizzera.

Lo sconto sul carburante anche per il diesel è al centro dell’attenzione della Regione. Se ne parlerà la prossima settimana in Consiglio regionale. Estendere il sistema della carta sconto al gasolio per i cittadini residenti nei Comuni ricompresi nell’attuale fascia di sconto del prezzo della benzina denominata “A” (fino a 10 chilometri dal confine con la Svizzera) è, in sintesi, la richiesta di Daniela Maroni, prima firmataria del documento condiviso con i colleghi consiglieri del territorio e della Lista Civica Maroni Presidente.

Un provvedimento che - se verrà adottato - porterà a benefici non solo in provincia di Como, ma avrà effetti positivi anche per le province di Sondrio e di Varese. Stop al pendolarismo del pieno sembra essere lo slogan. «Circa un terzo del parco autovetture circolante nell’area interessata dallo sconto è costituito da veicoli con alimentazione a gasolio, pertanto credo sia un risultato importante che segnerà una svolta epocale che si traduce in maggiori introiti e un beneficio per i cittadini», ha commentato Daniela Maroni.

Non bisogna dimenticare che, se la differenza di prezzo fra la benzina in Italia e in Svizzera ammonta ad alcune decine di centesimi al litro, quella del gasolio è molto più ridotta. In provincia di Sondrio il pieno in Svizzera per il gasolio riguarda quasi solo i frontalieri e gli automobilisti che passano dal Canton Grigioni senza dovere attraversare apposta il confine. In altre realtà del Nord Italia - ad esempio in Friuli al confine con la Slovenia - c’è la carta sconto per il gasolio.

© riproduzione riservata