Negozi storici, due i premiati a Chiuro
La premiazione nella sede della Regione Lombardia dei due negozi storici di Chiuro

Negozi storici, due i premiati a Chiuro

Ieri al Belvedere di Palazzo Pirelli i riconoscimenti ad Alimentari Balgera e Ristorante San Carlo . Il sindaco Maffezzini: «Attività portate avanti di generazione in generazione, esprimono la storia della comunità».

Alimentari Balgera e Ristorante San Carlo. Un negozio di generi alimentari e un ristorante attivi a Chiuro dall’inizio del Novecento. Sono due i negozi storici della provincia di Sondrio premiati ieri dall’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli al Belvedere di Palazzo Pirelli. «Due negozi, un grande orgoglio per il nostro paese» secondo l’amministrazione comunale. Il riconoscimento “negozio storico” viene assegnato da Regione Lombardia per la capacità di preservare e valorizzare l’attività o la sua sede da almeno 50 anni.

Alimentari Balgera è presente dal 1910 nel centro dell’antico borgo di Chiuro ed è gestito dalla stessa famiglia. Il fondatore è stato Felice Balgera. Inizialmente, oltre ai principali generi alimentari, ci si trovavano anche granaglie, pellami e persino articoli di ferramenta. Oggi, con i fratelli Carla e Pierfelice Balgera, nipoti di Felice, è diventato un fornitissimo supermercato. «I fratelli Balgera continuano l’ultracentenaria tradizione di questa longeva attività - sottolineano dall’Unione commercio -. Ora l’impegno e la dedizione della famiglia Balgera hanno appena ricevuto, dietro richiesta presentata tramite la nostra Unione, il riconoscimento di storica attività. Complimenti».

Anche il Ristorante San Carlo di Chiuro è attivo da più di un secolo. Sebbene testimonianze non ufficiali narrino di una trattoria con deposito di materiali edili già dalla metà dell’Ottocento, a Chiuro, il primo documento ufficiale è del 1904, quando era titolare Aristide Redaelli.

Oggi lo gestisce Amos Redaelli con i figli Carlo e Giovanna. Situato in un imponente edificio, il locale conserva numerosi segni delle proprie antiche origini: le alte volte dei soffitti, le lunette dipinte alle finestre, gli affreschi, un vecchio pavimento a lastroni di serpentino, parti di arredo e alcune credenze antiche, fino ai numerosi pezzi di vasellame con l’insegna del locale, realizzati nel corso degli anni. Tutti elementi caratteristici che conferiscono all’ambiente un’atmosfera accogliente e d’altri tempi, dove anche la cucina garantisce sapori genuini, nel solco di tradizioni culinarie locali, gelosamente tramandate.

«Meritatissimo quanto raro il prestigioso riconoscimento di locale storico, che su domanda curata dall’Unione per conto dei titolari nostri associati, è stato recentemente attribuito da Regione Lombardia al Ristorante San Carlo», sottolinea l’Unione del commercio di Sondrio. Questo doppio riconoscimento per Chiuro rappresenta un motivo soddisfazione per tutta la comunità, come rileva in sindaco Tiziano Maffezzini.

«Queste due attività hanno fatto la storia del nostro paese – ha commentato ieri il primo cittadino -. Sono stati portati avanti da due famiglie che hanno tramandato questo lavoro di generazione in generazione». Ci sono altri aspetti importanti. Uno è legato alla tipologia di costruzioni che ospitano le attività premiate e, anche in Valtellina, assume un’importanza molto elevata. «Stiamo parlando di edifici storici, ben conservati, che hanno continuato a essere il centro di queste esperienze».

Attività che, secondo il punto di vista di Tiziano Maffezzini, non hanno una valenza semplicemente economica. «Nei paesi i negozi e i ristoranti sono naturalmente delle attività commerciali, ma anche dei punti d’incontro per la cittadinanza e i turisti, dei luoghi che esprimono la tradizione e la storia di una comunità. Ecco perché siamo particolarmente orgogliosi di questi riconoscimenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA