Mercato auto, il gruppo Bonaldi

sotto il controllo di Volkswagen

Mercato auto, il gruppo Bonaldi sotto il controllo di Volkswagen
Simona Bonaldi e Gianemilio Brusa, amministratori delegati

L’azienda bergamasca

è presente anche in Valle

Una scelta fatta

«per garantire sviluppo»

Il Gruppo Bonaldi passa a Volkswagen, una scelta fatta «per garantire sviluppo». Si è conclusa l’intesa, che sarà perfezionata nel prossimo mese di luglio, tra il Gruppo Bonaldi e Porsche Holding Gmbh, emanazione diretta di Volkswagen Ag, per l’acquisizione, attraverso la controllata Eurocar Italia, dell’intero pacchetto azionario di Bonaldi Motori, Bonaldi Tech e delle società immobiliari del Gruppo.

Porsche Holding Gmbh, con sede a Salisburgo-Austria, interamente controllata da Volkswagen Ag, è la più grande realtà automobilistica e di maggior successo in Europa; la società punta ad estendere e consolidare il mercato italiano, al centro della sua strategia di sviluppo.

L’operazione porta l’azienda bergamasca, storica concessionaria Volkswagen – con sedi a Bergamo, Treviglio, Lecco, Sondrio e Milano – direttamente all’interno della galassia Volkswagen Ag. L’intesa, che sarà perfezionata dopo le verifiche di legge e il parere positivo dell’Antitrust, prevede la continuità di tutte le risorse umane, delle sedi e di tutti i brand del Gruppo Bonaldi.

Simona Bonaldi e Gianemilio Brusa, amministratori delegati del Gruppo, commentano così l’accordo: «Abbiamo fatto una scelta strategica, per garantire crescita e sviluppo alla nostra azienda. La Bonaldi è un’attività storica, un successo che dura da quasi 60 anni, con oltre 300 dipendenti, 11.500 vetture vendute nel 2017 e un fatturato consolidato di 300 milioni di euro. Siamo tra i più grandi concessionari in Italia e un punto di riferimento per efficienza organizzativa e servizi innovativi al cliente. Non abbiamo mai smesso di investire, e oggi siamo presenti in 4 province: Bergamo, Lecco, Sondrio e Milano - aggiungono -. Il mercato dell’automobile è in profonda trasformazione: la tecnologia e l’innovazione, i cambiamenti economici e sociali, stanno portando a nuove abitudini e diverse esigenze di mobilità. Le case automobilistiche stanno riorganizzando radicalmente i modelli produttivi, di vendita e servizio al cliente. Il Gruppo Volkswagen è sempre stato un punto di riferimento e una garanzia per Bonaldi. Cinquant’anni dopo l’intuizione del commendator Lorenzo Bonaldi che, insieme alla moglie Carla Comana, ha fondato e avviato una grande impresa, in continuità con la nostra storia scegliamo Porsche Holding Salisburgo per proseguire con l’espansione, la crescita e lo sviluppo in un mercato sempre più globale e competitivo».

Johannes Sieberer, amministratore delegato Automotive Retail Porsche Holding Gmbh: «Siamo lieti di acquisire questa impresa ricca di tradizioni e di successi nel cuore economico dell’Italia che con le sue sedi e i suoi 8 marchi del Gruppo Volkswagen, gode di una performance di eccellenza sul mercato. Rimanendo nella tradizione della famiglia Bonaldi faremo di tutto per portare avanti questo successo. Il Gruppo Bonaldi - spiega il manager - amplia in modo significativo la nostra rete di vendita già esistente in Friuli Venezia Giulia e in Toscana a Firenze».

Matthias Moser è invece l’amministratore delegato di Eurocar Italia: «Sono fermamente convinto che l’acquisizione del Gruppo Bonaldi e del suo team di collaboratori di assoluta eccellenza, contribuirà ad arricchire professionalmente tutta la squadra di Eurocar Italia. Ci sono tutti i presupposti per un’ottima integrazione fra queste due realtà di successo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA