Melavì firma con Mautino: «Torte con le nostre mele»
Importante operazione di marketing per Melavì

Melavì firma con Mautino: «Torte con le nostre mele»

“Gran Torta Mela della Valtellina”. È questa l’ultima arrivata del Biscottificio Mautino srl, l’azienda dolciaria con sede a Cambiano, in provincia di Torino, dove opera da settant’anni e che, di anno in anno, cerca di ampliare l’offerta e impreziosirla con nuovi progetti di co-marketing. È il caso del brand della cooperativa ortofrutticola Melavì di Ponte in Valtellina che fornirà le mele per preparare la torta farcita con le mele Igp di Valtellina, proposta in confezioni Pet da 400 grammi.

«Questa è una vera e importante novità per Melavì – svela il presidente Bruno Delle Coste -. Siamo stati contattati direttamente dall’azienda torinese che era interessata ad una collaborazione con il nostro marchio Igp delle mele. Ne abbiamo discusso anche con il Consorzio di tutela mele di Valtellina e deciso di aderire a questa opportunità concedendo il marchio in etichetta e naturalmente il prodotto per l’impasto da forno. É stata cucinata per noi di Melavì una torta di assaggio e devo dire che è molto buona». L’azienda piemontese, presente sul mercato dal 1949 specializzata nella produzione di prodotti da forno tipicamente regionali, presenta una ricca linea di torte farcite.

Le varianti già in catalogo sono le torte al limone, mela, mirtillo rosso, pere e cioccolato, albicocca, ananas a fette, cioccolato e crema, cioccolato, cocco, pistacchio. E sulla bontà riscontrata da Delle Coste, fa eco Mautino stesso che, tramite il proprio sito internet, spiega che «tutti i prodotti del Biscottificio Mautino nascono da ingredienti selezionati accuratamente e con la massima attenzione alla qualità delle materie prime – si legge -: uova fresche, farine scelte di grano tenero o di mais, burro, margarina vegetale non idrogenata ed altri».

Se la partnership è stata occasione per Mautino per migliorare ulteriormente la referenza più performante, con l’aggiunta di un ulteriore 10 per cento di mele, per un totale frutta che arriva al 30 per cento nel dolce, per Melavì si tratta di un’operazione di marketing.

Il presidente Delle Coste sostiene: «Non importa, da questo punto di vista, la quantità delle mele che andremo a fornire – peraltro abbiamo firmato l’accordo da poco -, ma l’operazione incide a livello pubblicitario. La “Gran Torta Mela della Valtellina” sarà un veicolo ulteriore per farci conoscere in Italia attraverso i canali di distribuzione di Mautino». Restando in fatto di collaborazione, ricordiamo che Melavì ha fornito anche le mele che i volontari valtellinesi di Aism (Associazione sclerosi multipla) venderanno dal 4 al 6 ottobre in quindici piazze della provincia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA