Matusc San Marco: una nuova vetrina  per il formaggio
Inaugurazione del punto vendita del Matusc San Marco ad Albaredo

Matusc San Marco: una nuova vetrina

per il formaggio

È stato inaugurato il punto vendita. «Progetto che ha coinvolto Comune e Parco Orobie, Latteria Sociale Valtellina e allevatori di Albaredo».

Allevatori, una municipalità che sostiene e promuove le lavorazioni locali, e la collaborazione della Latteria sociale Valtellina. All’insegna delle sinergie e dei prodotti caseari rurali, si è inaugurato venerdì scorso ad Albaredo, il nuovo punto vendita del Matusc San Marco, caratteristico “formaggio semigrasso leggero” diffuso in particolare nei maggenghi in zona Albaredo. Il punto vendita nasce come «vetrina» a fianco del caseificio Alpi Bitto, realizzato dal Comune e gestito dalla Latteria Sociale Valtellina.

Per Albaredo e per i produttori locali, come per la sempre più radicata Latteria sociale è stato un momento di festa. «Celebriamo – è stato detto – una sfida vinta grazie alla collaborazione tra enti pubblici e operatori privati. A distanza di nove anni dall’inaugurazione qui, del caseificio Alpi Bitto siamo arrivati all’apertura del punto vendita annesso: un traguardo raggiunto grazie al lavoro e all’amore per il territorio».

Matusc San Marco, già commercializzato in tutta la provincia e nelle principali catene della grande distribuzione:ora il punto vendita, «La vetrina ufficiale è il sigillo su un progetto che ha visto, operare fianco a fianco, Comune e Parco Orobie Valtellinesi, Latteria Sociale Valtellina e gli allevatori di Albaredo».

L’inaugurazione di venerdì scorso è stata celebrata con una festa con l’intrattenimento del gruppo i Barilocc e la degustazione di formaggi tradizionali. Forniti i dati di crescita della produzione e del quantitativo di latte raccolto per la trasformazione nel formaggio tipico. «I numeri – è stato ancora detto – certificano l’efficacia del progetto. Nove microaziende agricole locali e due professionali hanno assicurato nel 2014 oltre 278 mila litri di latte: quasi il triplo dei 106 mila raccolti nel 2006, circa il 30% in più del 2008, oltre il 10% di aumento rispetto al 2013. Introducendo l’innovazione nel processo di trasformazione ma mantenendo la lavorazione tradizionale, nel 2014 sono state prodotte oltre 2800 forme di Matusc San Marco e 600 chilogrammi di burro. Tutti prodotti al 100% made in Albaredo da latte di mucche allevate nel paese orobico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA