Lavoro, Sondrio torna ad assumere  Sondrio ricomincia da due vigili urbani
Palazzo Pretorio, sede del Comune di Sondrio

Lavoro, Sondrio torna ad assumere

Sondrio ricomincia da due vigili urbani

Sette figure in totale. Indetto un concorso per ingaggiare nuovi agenti della polizia municipale. Creato un bando per formare una graduatoria da cui reclutare istruttori direttivi amministrativi.

Dopo tanti anni di restrizioni palazzo Pretorio prosegue nel piano delle assunzioni, per rinforzare i settori dell’amministrazione che più ne hanno bisogno. In questi giorni il Comune ha indetto un concorso per reclutare due nuovi agenti della polizia municipale e ha pubblicato il bando per creare una graduatoria da cui reclutare istruttori direttivi amministrativi, con la previsione di coprire cinque posti di qui al 2020 (in maggioranza per sostituire dipendenti che andranno in pensione).

Gli uffici comunali hanno scelto questa modalità per ragioni organizzative, come spiega la determina di indizione del concorso: i posti da coprire «richiedono una presenza continua o periodi di vacanza contenuti, per evitare ripercussioni sui servizi e garantirne la regolarità», si legge nel documento, ma «i tempi tecnici» legati al programma delle assunzioni non assicurano questa continuità. Di qui la decisione di creare una graduatoria, da cui si potranno poi attingere nominativi quando ce ne sarà bisogno, senza dover rifare tutte le procedure per ogni singola assunzione. La polizia municipale è invece uno dei settori che negli ultimi anni aveva faticato di più, per via del blocco del turnover e dei limiti sulle assunzioni, operando per lungo tempo con un numero di agenti ridotto all’osso. Subito dopo l’allentamento dei vincoli, come si ricorderà, palazzo Pretorio ha integrato l’organico con diversi nuovi agenti, anche perché nel frattempo altri dipendenti sono andati in pensione, e ora si prosegue con le due assunzioni previste per il 2018.

Per presentare le domande di ammissione al concorso gli aspiranti vigili urbani avranno tempo fino al 30 agosto: in caso di iscrizioni particolarmente numerose, precisa il bando, verrà effettuata una preselezione che individuerà i 40 candidati da ammettere alle prove scritte e poi all’orale, tutti in calendario per il 18 settembre. Chi intende partecipare alla selezione per gli istruttori direttivi, invece, dovrà presentare la richiesta - con relativa documentazione - entro il 7 settembre, in vista della prova scritta che si terrà il 26 settembre e sarà seguita il giorno successivo dagli orali. Anche in questo caso, se i candidati saranno molti il Comune effettuerà una preselezione, in calendario per il 25 settembre. Sul sito comune.sondrio.it, nella sezione dedicata all’albo pretorio, sono pubblicati entrambi i bandi, con l’elenco completo dei requisiti richiesti per le due posizioni lavorative e le istruzioni dettagliate per la presentazione delle domande (che si potranno inviare in formato cartaceo oppure tramite una casella di posta elettronica certificata). Sempre il portale istituzionale del Comune darà comunicazione, una volta ultimata la fase di raccolta delle domande, sull’eventuale preselezione per ciascuno dei due concorsi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA