L’Assemblea di Confindustria  «Con i sindacati un nuovo clima»
L’assemblea annuale di Confindustria di Lecco e Sondrio

L’Assemblea di Confindustria

«Con i sindacati un nuovo clima»

Il presidente Riva delinea il welfare aziendale, per il presidente nazionale Moccia la competitività al vertice del progetto Industria 4.0

Un nuovo clima con i sindacati, storico avversario con il quale si può trovare strada da percorrere insieme; welfare aziendale quale opportunità da non perdere; imprese da intendere come un bene comune, anche attraverso il cambiamento cui si sta andando incontro con “Industria 4.0”.

Ma anche il rapporto con l’università, una tirata di orecchie alle banche e l’esigenza di dotare il territorio di infrastrutture adeguate al mondo dell’impresa territoriale.

Il neoeletto presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Lorenzo Riva, in occasione dell’assemblea generale dell’associazione di categoria che ieri è andata in scena al Politecnico di Milano, nella sua sede cittadina di via Previati, ha puntato su questi punti in particolare.

L’intervento del presidente nazionale Vincenzo Moccia è stato invece tutto centrato sulle sollecitazioni alla politica per promuovere la competitività delle imprese, e anche alle nuove frontiere che alle imprese manifatturiere si apriranno con il programma di sostegno all’innovazione di Industria 4.0. «Per noi - ha affermato Boccia - il 4.0 significa non scambi con la politica bensì accettazione di fattori che fanno crescere la produttività. Dobbiamo avere fiducia, che è una categoria della ragione. Se sono le pietre a sostenere un ponte, a sostenere il Paese sono le imprese senza le quali non c’è sviluppo né crescita».

Leggete i particolari nelle due pagine speciali sull’edizione di martedì de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA